Firenze, 12 ottobre 2017 - Radici europee e didattica innovativa in un progetto triennale di mobilità e formazione per docenti e studenti. Sono centocinquanta gli studenti fiorentini che partecipano ad Erasmus+, ‘Europa ti vedo, ti vivo’. Capofila del progetto, il tecnico Peano, istituto nel quale si è svolta la “cerimonia di adozione” dei ragazzi francesi, greci, rumeni e spagnoli che fino al 19 ottobre saranno ospiti dei ‘colleghi’ fiorentini. All’evento, tra gli altri, hanno partecipato la dirigente del Peano Maria Centonze e il vicesindaco Cristina Giachi. Accanto al Peano, partecipano al progetto Erasmus+ i comprensivi Compagni-Carducci e Botticelli, i licei Castelnuovo e Machiavelli, oltre all’European University Institute e alla Santa Croce Opera onlus. “L'iniziativa – spiega Centonze, - nasce dalla necessità di stimolare nei giovani una riflessione sulla nascita del concetto di Europa e sui principali valori che oggi la definiscono, quali la laicità, il dialogo, la pace, la libertà, l’uguaglianza, la solidarietà e la democrazia”. Il “percorso sulla dimensione culturale della cittadinanza europea” partirà, a Firenze, dall’osservazione di due luoghi emblematici: il complesso monumentale di Santa Croce e gli Archivi storici dell'Unione europea. Da qui prenderà avvio la ricerca, anche negli altri Paesi europei, di tracce del passato attraverso l'individuazione di luoghi reali o simbolici, rappresentativi di valori europei.