Taxi, le corse saranno più ’salate’. Aggiornati i costi del servizio

Dopo un incontro con la categoria, l’amministrazione ha adeguato i prezzi fermi ai valori Istat del 2011

Taxi, le corse saranno più ’salate’. Aggiornati i costi del servizio

Viaggiare in taxi costerà di più

Una corsa in taxi sarà più ’salata’ anche a Servezza. L’amministrazione ha infatti approvato l’aggiornamento delle tariffe correlato alla variazione del costo della vita (indice Istat che era fermo al 2011) a seguito dell’incontro che nei giorni scorsi si è tenuto all’ufficio Suap del Comune tra il vicesindaco Adamo Bernardi, in qualità di delegato del sindaco per la gestione del servizio taxi, il funzionario responsabile del settore cultura del territorio Andrea Tenerini, il rappresentante provinciale di categoria della Confartigianato Roberto Favilla e cinque concessionari della licenza taxi del Comune di Seravezza.

Dal 1° aprile pertanto sarà più costoso: in particolare per il servizio all’interno del territorio comunale, le tariffe sono determinate a base multipla con riferimento al tempo di permanenza in vettura ed alla percorrenza; invece per il servizio al di fuori del territorio comunale, la tariffa è determinata con riferimento alla percorrenza tenendo conto della normativa vigente; in nessun caso è ammesso la determinazione del corrispettivo del trasporto direttamente concordata tra l’utente ed il vettore e mai può essere richiesto il pagamento della corsa di ritorno.

In soldoni, lo scatto alla partenza passa dai 6 euro del 2011 a 7,50; il prezzo al chilometro sarà di 2,90 euro (contro i 2,32 di tredici anni fa); nei festivi ci sarà da sostenere il pagamento della quota fissa di 2,50 mentre la sosta a tariffa oraria toccherà i 29 euro. La maggiorazione per la corsa notturna resterà invece invariata rispetto al passato con una spesa aggiuntiva prevista del 30%.

Francesca Navari