Rubava nella cassa dell’osteria. Condannato un giardiniere che aveva lavorato per il locale

La polizia si è appostata all’alba ed ha trovato il 34 enne pluripregiudicato in flagranza di reato. È stato tradito dal fatto che non vi fossero mai state effrazioni durante i furti nel ristorante.

Rubava nella cassa dell’osteria. Condannato un giardiniere che aveva lavorato per il locale
Rubava nella cassa dell’osteria. Condannato un giardiniere che aveva lavorato per il locale

Aveva lavorato come giardiniere in quel ristorante. E conosceva la localizzazione e l’utilizzo della cassa nei minimi dettagli. La polizia è riuscita ad individuare M.M. un 34enne con precedenti italiano che aveva sottratto somme all’interno del ristorante Olivia in via delle Contrade: è stato arrestato e condannato9 per direttissima a 1 anno e 8 mesi di reclusione in carcere. La vicenda ha inizio qualche tempo fa a seguito della denuncia del titolare a proposito di svariati furti subiti dall’osteria, cioè sparizioni di significative somme di denaro dalla cassa del locale, avvenute in più giorni e in orari diversi, senza alcuna effrazione di porte o finestre,

In base agli elementi acquisiti, l’interesse degli investigatori si è rivolto quindi verso qualcuno che potesse quindi conoscere i punti di accesso del locale, in particolare sul 34enne che aveva avuto pregresse esperienze di prestazioni lavorative come giardiniere. Accertato il modus operandi con cui erano stati perpetrati i furti, gli uomini del commissariato di Forte dei Marmi per giorni hanno avviato un’approfondita attività d’indagine e si sono appostati nei pressi del locale: una giusta intuizione che ha permesso di cogliere sul fatto il responsabile, già noto alle forze dell’ordine. All’alba, non appena l’uomo è tornato in azione per impossessarsi dei 450 euro contenuti all’interno della cassa, lo hanno bloccato. Quest’ultimo, dopo essere stato sottoposto agli accertamenti di rito in commissariato, è stato arrestato e poi condannato per direttissima e tradotto in carcere.

Francesca Navari