Con il protocollo per la ripresa in sicurezza dell’anno scolastico, firmato dalla ministra Azzolina, i sindacati e le associazioni dei dirigenti scolastici, la questione del sovraffollamento nelle classi sarà una delle priorità da affrontare da qui a settembre. I consiglieri Pd Ettore Neri e Nicola Conti (nella foto) ricordano che alcuni comuni della Versilia sia sono già attivati intervenendo sui plessi per abbattere pareti, crearne di nuove, ampliare gli spazi ed evitare di avere classi troppo piccole per il numero degli alunni presenti.

"Da noi – scrivono – basterebbero interventi anche modesti per garantire spazi interni ed esterni adeguati alle nuove condizioni, oltre a lavori di adeguamento di impianti elettrici e apparecchiature multimediali, spostare lavagne, armadietti e altro. Come pensa di attivarsi l’amministrazione comunale? Va bene rifare per la seconda volta i bagni alle elementari all’Africa, ma non sembra che tra le attività cantierizzate ci sia l’aumento di volume delle classi. E’ necessario intervenire ora per evitare assembramenti anche in altri spazi comuni come mense, corridoi, ingressi e uscite: servono aule decorose, ampie ed aerate, magari dotate di strumenti per controllare la temperatura e di sistemi di igienizzazione".