L’Osteria premiata a Paestum

CAMAIORE

Candalla, un’oasi naturale situata nella valle del versante versiliese delle Alpi Apuane meridionali, fra Camaiore e Casoli, attrae turisti provenienti da tutto il mondo e, da qualche giorno, porta il vanto di avere l’osteria migliore d’Italia.

Food and Travel, magazine internazionale legato al cibo, vino ed ai viaggi enogastronomici, ha organizzato, come ogni anno, gli Awards per decretare a livello nazionale, attraverso esperti giudici appositamente selezionati per ciascuna premiazione, i migliori personaggi, osterie, ristoranti e tanto altro ancora.

"Giovani imprenditori che hanno sognato creando un luogo cult per chi passa dalla Versilia. Bisogna essere fortunati per trovare posto nel locale, ma anche questa è la magia di Osteria Candalla". Questa la recensione della rivista che ha premiato, lo scorso 3 ottobre, a Paestum, Giulio Luccio, Massimo Mariozzi, Daniela Barbani ed Alessandro Fazzi, i quattro soci che dal 2008 gestiscono un’osteria fatta di tradizioni e prodotti locali tra i quali le erbe della zona che insaporiscono ma allo stesso tempo danno un tocco di unicità ai piatti interamente fatti in casa, dagli antipasti fino ai dolci compresi.

Un locale che nasce all’interno di uno dei pochi mulini, riqualificati ad attività ricettiva, posto sul Rio Lombricese, un’osteria alle porte delle Apuane che, grazie a questa premiazione, porterà in giro per l’Italia, la cucina toscana ma ancor di più quella versiliese.

"La premiazione è stata fatta in base ai lettori ed agli editor della rivista che hanno selezionato luoghi italiani d’eccellenza che ritenevano essere buoni candidati - dichiara Giulio Luccio - la nostra osteria ha fatto centro, probabilmente, perché la tradizione culinaria locale va ad unirsi all’ambiente che la abbraccia. Candalla è un punto di riferimento tanto per i locali quanto per i turisti dato che offre molte attività da poter fare immersi nella natura ed il food and travel è proprio ciò che caratterizza la nostra Osteria".