Ladro arrestato dopo un furto. Aveva piazzato anche altri colpi

I Carabinieri hanno arrestato un 47enne senza fissa dimora per furto aggravato, possesso di armi e oggetti da scasso e violazione di foglio di via. L'uomo è stato sorpreso mentre tentava di forzare la porta di un negozio e di un'abitazione. La Procura della Repubblica di Lucca ha disposto il divieto di dimora nella Provincia di Lucca.

Ladro arrestato dopo un furto. Aveva piazzato anche altri colpi
Ladro arrestato dopo un furto. Aveva piazzato anche altri colpi

Ancora un furto in un negozio della Passeggiata. E ancora una volta le forze dell’ordine sono riuscite a prendere il ladro. I Carabinieri hanno infatti arrestato un 47enne senza fissa dimora per furto aggravato, possesso di armi e oggetti da scasso e violazione del foglio di via o. Su segnalazione pervenuta al 112 la gazzella del Nucleo Radiomobile è intervenuta in Passeggiata al negozio “l’edicolante” sorprendendo all’interno del locale un uomo che aveva asportato un PC portatile e del denaro contante. Per sottrarsi all’arresto da parte dei militari, l’uomo aveva estratto dalla tasca, una lama da decespugliatore con l’intento di autolesionarsi, ma è stato immediatamente fermato dai militari intervenuti.

L’attività d’indagine sviluppata dai Carabinieri, ha permesso di ricondurre all’uomo anche altri furti verificatisi nei giorni precedenti quando i militari della Compagnia di Viareggio lo hanno sorpreso mentre tentava di forzare la porta di ingresso della gelateria “la piazzetta” in via Battisti e di un furto in abitazione risalente allo scorso 16 novembre, questa volta insieme ad un 40enne senza fissa dimora: in quella circostanza la refurtiva - un televisore e altri oggetti di uso quotidiano – erano stati rinvenuti dai Carabinieri. La ricostruzione degli spostamenti compiuti dall’uomo e delle tecniche utilizzate, hanno permesso di accertare che l’uomo si era reso responsabile anche di un furto verificatosi lo scorso 8 novembre ai danni del “Game Stop” sempre in via Battisti. La Procura della Repubblica di Lucca, in sede di di convalida dell’arresto operato dai Carabinieri, ha disposto anche il divieto di dimora nella Provincia di Lucca.