Massarosa (Lucca), 26 settembre 2018 - Martedì sera è scoppiato un altro rogo nel padule, molto esteso, nella zona della cava di Bozzano.

Il sindaco di Massarosa, Franco Mungai, subito accorso in zona mentre erano all’opera i vigili del fuoco, è rimasto sconcertato: "Ci sono pochi dubbi sull'origine dolosa, perché già la sera prima c’era stato un principio di incendio, ma era stato subito domato. Adesso in questo momento non sappiamo come fermare le fiamme".

Il fuoco si è propagato verso le 22 di martedì sera, aggredendo i canneti della Cava di Bozzano e già alle 23 a Viareggio si sentiva l’odore acre portato dal vento. I vigili del fuoco hanno fermato il fronte delle fiamme dal lato delle abitazioni che sono comunque a distanza di sicurezza, ma non c’è stato nulla da fare anche a causa del vento di terra per arrestare il fronte del fuoco che spingeva sempre di più verso il lago. "Tutte le baracche della zona sono perdute", ha detto sconsolato Mungai durante l’incredibile nottata. Come ha ammesso il sindaco il vero problema è che "il fuoco ha oltrepassato il fossato e ha incendiato tutta la vegetazione della bonifica".