Fiera dei fuoristrada. Bagni del Vialone aperti con ristoranti e servizi: "È una vetrina al top"

Pezzini: "Arriva tanta gente che nemmeno conosce la Darsena". Espositori e turisti del weekend sono un business per l’autunno. Saranno inoltre garantiti gli accessi alla spiaggia baciata dal sole.

Fiera dei fuoristrada. Bagni del Vialone aperti con ristoranti e servizi: "È una vetrina al top"

Fiera dei fuoristrada. Bagni del Vialone aperti con ristoranti e servizi: "È una vetrina al top"

Una vetrina per i fuoristrada, ma anche per le imprese turistiche, bagni, locali e ristoranti, che restano fuori dal classico circuito turistico viareggino. Quello, per intenderci, della passeggiata sul Lungomare o sul Lungomolo. Così la fiera dei 4x4 – che ha inaugurato ieri sul viale Europa e proseguirà fino a domani – da chi lavora “di là dal molo” viene percepita come un’opportunità. "Non tanto per gli affari che ruotano attorno all’evento stesso, ma soprattutto perché – spiega il presidente dei balneari della Marina di Levante, Cristiano Pezzini – ci offre la possibilità di far conoscere le nostre attività e i servizi ad una platea più ampia di pubblico. Perché la Darsena balneare, che vive in particolare grazie alla clientela locale – prosegue Pezzini –, per molti turisti resta ancora un mondo sconosciuto. Quindi ben vengano attività, come lo è stato il JovaBeach di settembre, che accendono un faro su questo lembo di costa".

È il terzo anno che il salone internazionale dei fuoristrada sceglie Viareggio e il suo Vialone per mostrare tutte le novità del mercato, "E nel tempo l’evento è cresciuto negli spazi e nei numeri. Segno che – aggiunge ancora Pezzini – questa zona funziona per ospitare questo tipo di proposte. Sarebbe bello, oltre che utile ai fini della destagionalizzazione, lavorare d’intesa con l’amministrazione per portare altre attività in linea con quest’area. Penso ad esempio alle biciclette, al fitness...".

Con la fiera, di pari passo, è cresciuta anche la partecipazione degli operatori, lato mare e monte del Vialone. La metà degli stabilimenti balneari, benché la stagione si sia chiusa insieme agli ombrelloni con la fine di settembre, sarà infatti aperta per consentire l’accesso alla spiaggia, e con bar e ristoranti e pieno regime per ospitare espositori e pubblico del salone. Anche l’ittibar Portus del nuovo mercato ittico, inaugurato nel pieno dell’estate dalla Cittadella della pesca, resterà aperto oltre il consueto orario dell’aperitivo, al profumo di mare, per pranzi e colazioni. "Questi eventi – dice Patrizia Orsi, del bagno Giorgia – sono un’occasione per mostrare la forza, l’organizzazione e la propensione all’accoglienza di questa zona. Quindi sono certamente benvenuti".

Mdc