Medici
Medici

Viareggio, 17 settembre 2020 - Lenta ma costante la progressione dei contagi Covid registrati in Versilia. Ieri sono stati segnalati 14 casi dei quali 1 a Camaiore, 9 a Massarosa, 2 a Pietrasanta e 2 a Viareggio. Relativamente pochi, rispetto ai 244 casi registrati sul territorio dell’Asl Nord Ovest. E ieri notte ha riaperto il reparto Covid dell’Ospedale Versilia: l’Asl ha anticipato il ritorno in funzione della struttura, rispetto alla precedente ipotesi di riattivarla lunedì prossimo.

Infatti nel resto della provincia i nuovi positivi sono 88, mentre sono 46 in provincia di Massa (dove è morta una donna di 89 anni) e 68 in provincia di Pisa. Il bollettino Asl riporta che i guariti su tutto il territorio aziendale sono 4.135 (+38 rispetto ad ieri).

Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 82, di cui 9 in Terapia intensiva. All’ospedale di Livorno 35 i ricoverati, di cui 26 dell’ambito territoriale di Livorno, 3 dell’ambito della Versilia, 3 dell’ambito di Lucca, 2 dell’ambito di Massa Carrara ed 1 dell’ambito di Pisa.

All’ospedale di Lucca 28 i ricoverati, di cui 23 dell’ambito territoriale di Lucca e 5 dell’ambito di Massa Carrara. All’ospedale Apuane 19 ricoverati, tutti dell’ambito territoriale di Massa Carrara. Su tutto il territorio dell’Asl sono 6.181 (-188) le persone isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Di fronte all’aumento della diffusione del virus il Dg dell’Asl Maria Letizia Casani ammette che “abbiamo ben chiaro che in alcune zone dell’Azienda si stanno verificando ritardi nella presa in carico dei pazienti in quarantena a domicilio. Di questo mi scuso. Mi preme rassicurare la popolazione. Infatti, in questi giorni stiamo mettendo in atto alcune azioni che porteranno ad un rafforzamento dell’assistenza territoriale e del dipartimento di prevenzione che ha svolto e sta svolgendo un grande lavoro, visto anche l’aumento esponenziale dei casi degli ultimi 10 giorni. Mi riferisco all’arrivo di 110 medici da destinare al governo dell’epidemia nelle scuole e alla presa in carico dei pazienti positivi, i primi 7 entreranno in servizio lunedì prossimo. 

Inoltre al dottor Luca Carneglia, direttore del presidio di Livorno, è stata assegnata la delega per il coordinamento dell’igiene e sanità pubblica nella gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’incarico si protrarrà fino alla fine della fase emergenziale.
 

R.V.