Terni, l’omelia del vescovo Antonio Soddu: “La Pasqua sia fondamento di vita nuova”

Celebrata in cattedrale la messa della notte di Pasqua

Il vescovo Francesco Antonio Soddu

Il vescovo Francesco Antonio Soddu

Terni, 31 marzo 2024 - Celebrata la veglia pasquale nella cattedrale di Terni con la liturgia, presieduta dal vescovo Francesco Antonio Soddu, iniziata sul sagrato della chiesa con la benedizione del fuoco nuovo e con l'accensione del cero pasquale. “È un momento carico di emozione quello che viviamo - ha detto il presule - radunati nel cuore della notte per rivivere e incontrare il Signore risorto, questa realtà fondamentale della nostra fede è per l'umanità intera e quindi per ciascuno di noi il dono essenziale in forza del quale, liberati dal peccato, abbiamo l'opportunità di vivere in Cristo Gesù come figli di Dio. La risurrezione di Gesù è fondamento di una vita nuova, quella battesimale: la nostra vita in Cristo, l'essere rinati a vita nuova. Gesù ci indica la via della salvezza, lungo la quale dobbiamo progredire e rivisitare ogni giorno per essere da lui dissetati".

Maurizio Costanzo