Contatore abusivo: a Cannara denunciata "ladra" d'acqua

La donna, una commerciante di 55 anni, utilizzava la fornitura grazie ad un allaccio farlocco

Indagano i Carabinieri

Indagano i Carabinieri

Perugia, 9 febbraio 2024 - I Carabinieri della Stazione di Cannara, Perugia, hanno denunciato una 55enne del luogo per l'ipotesi di reato di furto aggravato. La donna, aveva trovato il modo di non pagare l'acqua in uso nella propria attività commerciale raggirando il gestore del servizio idrico.

L'indagine avviata dell'Arma ha avuto origine dalla denuncia sporta dal responsabile della società erogatrice ed ha permesso di risalire alla 55enne. I militari, anche grazie alla segnalazione pervenuta dagli operatori ispettivi di Umbra Acque, hanno accertato che la donna utilizzava l'acqua grazie all'installazione di un falso contatore allacciato abusivamente ad una presa idrica della rete pubblica, risultata sigillata a seguito di morosità dal 2008. La 55enne è stata denunciata in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria di Spoleto per l'ipotesi di reato di furto aggravato.