“Vitaliano, amore mio“, il Canguasto riapre il teatro Bicini

La stagione del Teatro Bicini riparte con "Vitaliano, amore mio!", una farsa tratta da "Pericolosamente" di Eduardo De Filippo. La proposta è completata da "Spigolature di cabaret" e da altri titoli di divertimento intelligente. Ingresso a 10 euro.

“Vitaliano, amore mio“, il Canguasto riapre il teatro Bicini

“Vitaliano, amore mio“, il Canguasto riapre il teatro Bicini

Dopo la pausa estiva, la stagione del Teatro Bicini riparte da questa sera con una proposta brillante della Compagnia del Canguasto: un atto unico, “Vitaliano, amore mio!“ che Franco Bicini trasse da “Pericolosamente” opera scritta da Eduardo De Filippo nel 1938, con la regia di Mariella Chiarini e con interpreti

Paolo Braconi, la stessa Chiarini (insieme nella foto) e Nando Tucci. Lo spettacolo va in scena stasera alle 21.15 e domani alle 17.15, con replica il sabato e la domenica fino al novembre. E’ una farsa che si innesta sulla tradizione delle pulcinellate napoletane. Vitaliano, ogni volta che la moglie Dorotea recalcitra di fronte a qualche sua richiesta o si mostra aggressiva e petulante, le spara un colpo di pistola sotto gli occhi atterriti del vecchio amico Michele, venuto a fargli visita di ritorno da una lunga permanenza in America. Panico, suspence, movimento. Ma presto, il mistero della sopravvivenza di Dorotea viene svelato. L’intrattenimento verrà completato con “Spigolature di cabaret” con la partecipazione di Sandro Lazzeri alla chitarra. Ingresso a 10 euro, info e prenotazioni: al 333.3879119 e 075.5736794, anche con sms e WhatsApp.

La stagione prosegue con tanti altri titoli, all’insegna del divertimento intelligente e delle proposte di qualità. Tra questi, ecco “Sinceramente bugiardi“, commedia brillante di A. Ayckbourn dal’11 novembre al 10 dicembre, quindi “Messaggero di pace“, parole, musica e immagini su San Francesco il 26 dicembre. Si prosegue con “Sogno di una notte di mezza sbornia“, commedia di Eduardo De Filippo 6-7 e 13-14 gennaio, quindi “Nazione Pop: L’idea di patria nella musica“ dal testo di Leonardo Varasano 20 e 21 gennaio, “Uffa, sempre la stessa storia“ con il giullare Gianluca Foresi il 27 e28 gennaio e “Liebe macht frei (l’amore rende liberi)“ per il Giorno della memoria a febbraio, Spazio anche alla musica con il “Gala del musical“ 6 e7 aprile, “Sinfonie leggerissime“ ad aprile e “Acrobazie e labirinti“ con tango argentino, milonga, habanera e voci liriche il 4 e 5 maggio.