Vetro, rifiuti e pure un tavolinetto: scarti gettati in strada ad Assisi

Rifiuti abbandonati anche a Santa Maria degli Angeli, con arredamento completo. La Lega di Assisi chiede l'utilizzo di foto trappole per individuare e scoraggiare comportamenti incivili. Ritiro a domicilio gratuito previsto, ma la gente non lo vuole sentire.

Vetro, rifiuti e pure un tavolinetto. Ancora scarti gettati in strada

Vetro, rifiuti e pure un tavolinetto. Ancora scarti gettati in strada

Ancora rifiuti abbandonati, ancora la preoccupazione che degrado porti ancora più degrado. Stavolta accade a Santa Maria degli Angeli, in un spazio verde alle spalle della zona de I Portali ed ex Montedison dove sono presenti, non solo scatoloni, bottiglie e altre schifezze ancora, ma addirittura una tavolinetto, con sopra uno specchio con tanto di applique – arredamento completo verrebbe da dire con amarezza -. Anche in questo caso materiale che sembra essersi accumulato nel tempo e che potrebbe indurre altri a seguire il cattivo esempio. Discorso per certi versi ancora più sconcertante per il mobilio lasciato sul piazzale adiacente lo spazio verde. E’ infatti previsto il ritiro a domicilio e per giunta gratuito da parte della società che si occupa della gestione dei rifiuti nel territorio. In soldoni: basta una telefonata, non si contribuisce a insozzare e si scampa anche il pericolo multa previsto per casi di abbandono di immondizia. Ma evidentemente è un qualcosa che non si vuol sentire: basti ricordare l’abbandono, qualche tempo fa, di un salotto completo di poltrone nel piazzale antistante il liceo "Properzio" Un tema, quello del degrado, che era stato affrontato, di recente, anche dalla Lega di Assisi. Con la richiesta anche di utilizzo delle foto trappole per individuare e scoraggiare comportamenti incivili. Nello specifico l’attenzione dei leghisti di Assisi e l’idea dell’utilizzo di videocamere di sorveglianza riguardavano l’area di Ponte San Vetturino dovei contenitori in cemento e metallo per il conferimento di diverse tipologie di rifiuti sono stati chiusi, con la gente e anche i fruitori del vicino parcheggio finiscono per usarlo, lasciando immondizia sopra e all’esterno dei contenitori, con una brutta immagine per l’area e la città.