La situazione in Umbria resta complessa
La situazione in Umbria resta complessa

Perugia 24 marzo 2020 - Sono purtroppo di nuovo in crescita i casi positivi al Coronavirus in Umbria. Dopo due giorni di rallentamento, è ripreso l'incremento dei contagiati. Sono infatti 71 in più rispetto ai 55 di lunedì. Dai dati aggiornati alle 8 di stamani, 24 marzo, sono 648 persone in Umbria che risultano positive al virus Covid-19 (contro i 577 del giorno prima), i guariti sono 5 tutti residenti nella provincia di Perugia, 4 erano in ospedale a Perugia e 1 a Terni. Purtroppo ci sono anche altri due decessi: i deceduti infatti saliti a quota 19, uno a Citerna nel tifernate e uno ad Amelia.

Dei 648 pazienti positivi, 21 sono di fuori regione: nella provincia di Perugia i positivi sono 472 e 155 in quella di Terni: sono ricoverati in 148 (come ieri), 113 sono residenti nella provincia di Perugia e 26 in quella di Terni, 9 sono di fuori regione. I ricoveri nell’ospedale di Perugia sono 64, 39 in quello di Terni, 20 a Città di Castello, 24 a Pantalla, 1 a Spoleto.  Soltanto uno in più in Rianimazione: 43 sono infatti in terapia intensiva, 21 nell’ospedale di Perugia, 15 in quello di Terni, 6 a Città di Castello, 1 a Pantalla. Le persone in osservazione sono 2.831 (oltre 500 in più di ieri). Sempre alla stessa data risultano 2.052 soggetti usciti dall’isolamento (un giorno fa era 1.884), di cui 1556 nella provincia di Perugia e 496 in quella di Terni. Quasi seicento in più infine i tamponi in 24 ore, saliti a quota 4.103

Coronavirus, cambia ancora il modello per giustificare l'uscita da casa. Scaricalo qui  

 

Assisi, quattordici casi

Ore 20.15 Sono saliti a 14 i casi positivi sul territorio di Assisi. Lo comunica il sindaco Stefania Proietti dopo aver ricevuto le comunicazioni ufficiali. In linea con la tendenza regionale, anche ad Assisi sta aumentando il numero delle persone risultate positive al tampone del Covid-19. Il sindaco ribadisce l'invito a tutti i cittadini a rimanere a casa in osservanza delle misure restrittive disposte a livello governativo.

 

​Bimba di otto mesi contagiata 

Ore 15.30 Una bambina di appena otto mesi positiva al Covid-19. E' figlia di un'addetta della casa di cura per anziani di Castel Giorgio dove di recente è stata accertata la positività di un ospite sessantaquattrenne ora ricoverato all’ospedale di Terni. A confermare la malattia della bambina (le cui condizioni sono comunque buone) è stato Angelo Ghinassi, sindaco di Acquapendente, la cittadina laziale al confine con Castel Giorgio dove vive la famiglia della piccola. Il caso della struttura di Castelgiorgio, al cui interno sono ospitate circa cinquanta persone, rappresenta una delle situazioni più delicate nell’Orvietano.

 

Tornano a crescere i contagi

Ore 12.55 - Altri due decessi. Boom di tamponi: oltre 500 in un giorno.

Amelia, muore ottantenne

Ore 12.30 - L'anziano ha avuto un aggravamento nella notte. E' il settimo decesso in provincia di Terni, il diciottesimo nella regione Leggi l'articolo 

 

Uno striscione per dire grazie 

Un lungo striscione sulla facciata dell'ospedale: così l?Asl ringrazia il personale che tanto si impegna nelal battaglia contro il Covid-19 Leggi l'articolo