SILVIA ANGELICI
Cronaca

Prima minaccia la moglie e poi tenta di investire un carabiniere: finisce in carcere

Resistenza e violenza a pubblico ufficiale: queste le accuse mosse a un 51enne perugino, che ha tentato di investire un militare. L'uomo stava fuggendo in auto, dopo che la moglie lo aveva denunciato

Fermato dai carabinieri

Fermato dai carabinieri

Perugia, 20 ottobre 2023 - Resistenza e violenza a pubblico ufficiale: sono queste le accuse mosse a un 51enne perugino, che ha tentato di investire un carabiniere. 

Gli uomini dell'Arma erano intervenuti per una lite in famiglia, piuttosto violenta, sfociata in minacce di morte da parte del marito. All'arrivo dei carabinieri l'uomo si è fiondato in macchina e ha tentato  di dileguarsi.

Per scongiurare la fuga uno dei due carabinieri, entrato con il busto nell’abitacolo del veicolo attraverso il finestrino dello sportello per estrarre le chiavi dal quadro di accensione, è stato trascinato per alcuni metri e, costretto a lasciare la presa, è stato scaraventato in terra.

L’uomo, rintracciato poco dopo in evidente stato di agitazione, nonostante il suo atteggiamento violento, è stato bloccato e reso inoffensivo dai militari che lo hanno arrestato.  L’autorità giudiziaria di Perugia ha disposto per il 51enne la misura della detenzione domiciliare e, processato per direttissima, è stato condannato a 6 mesi di reclusione.