Sempre meno residenti e più poveri. Declino demografico ed economico

In cinque anni persi 4mila abitanti mentre aumentano costantemente gli indigenti bisognosi d’assistenza

Sempre meno residenti e più poveri. Declino demografico ed economico

Sempre meno residenti e più poveri. Declino demografico ed economico

Una città che perde progressivamente residenti ma che al contrario vede aumentare le persone assistite in stato d’indigenza. Una girandola di numeri tutt’altro che rasserenanti ma che danno il senso del declino economico e demografico in cui da anni è piombato il territorio, senza che si registrino inversioni di tendenza. Cominciamo dall’ultimo anno compiutamente analizzato, il 2023. Nell’anno passato gli assistiti dalla Caritas diocesana sono stati 5.014 , 875 in più, pari al 20%, rispetto al 2022. Sempre nel 2023 gli assistiti dalla San Vicenzo de Paoli sono stati 2.300. Quindi il totale delle persone assistite dalla due principali associazioni diocesane, senza considerare non solo le altre ma anche quelle laiche, è superiore alle 7.300. Se la la fascia del bisogno cresce, a diminuire è la popopolazione residente. Al riguardo parlano i dati Istat: 106.677 residenti al primo gennaio 2024; in un dcremento continuo che al primo gennaio 2019 faceva registrare ben 110.544 residenti. In cinque anni la città ha quindi perduto 4mila residenti. Aumentano nettamente invece gli assistiti, come detto ben 7300 nel 2023 calcolando solo Caritas e San Vincenzo. Andando a ritroso nel web, emerge che nel 2021 gli assistiti della Caritas erano 4.200, con un sensibile aumento di ben 800 bisognosi in due anni; mentre nel 2020 gli assistiti dalla San Vincenzo erano 1.700, con un incremento qundi di 600 assistiti in due anni. in sintesi il trend degli ultimi anni vede in costante diminuzione i residenti e in sconcertante aumento le persone in difficoltà economiche.

Ste.Cin.