Scopre che il figlio spaccia e chiama la polizia

Un padre ad Assisi scopre 12 bustine di hashish nei pantaloni del figlio minorenne e allerta i servizi sociali. La Polizia di Stato interviene e denuncia il giovane per detenzione di stupefacenti.

Scopre che il figlio spaccia e chiama la polizia

Scopre che il figlio spaccia e chiama la polizia

ASSISI – Spacciatore minorenne, il papà allerta i servizi sociali che, a loro volta hanno fatto intervenire la Polizia di Stato, che ha denunciato il giovanissimo. E’stato infatti il padre a trovare, nelle tasche dei pantaloni del figlio minorenne 12 bustine di una sostanza che ha ritenuto essere stupefacente e, senza esitazione, ha chiesto l’intervento dei servizi sociali con successi intervento della Polizia. Si tratta di un giovanissimo, di 16 anni, che, una volta appurato che la sostanza contenuta nelle bustine era hashish gli agenti lo hanno denunciato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Tutto è emerso a seguito di segnalazione al Numero Unico di Emergenza Europeo 112. Era il padre del sedicenne che aveva rinvenuto, all’interno di una tasca dei pantaloni del figlio, 12 bustine in cellophane contenente della sostanza solida marrone. Temendo si trattasse di stupefacente, l’uomo ha immediatamente allertato i servizi sociali che, a loro volta, hanno richiesto l’intervento della Polizia di Stato. Il personale del posto di fotosegnalamento del Commissariato, a seguito degli accertamenti di rito, ha constatato che si trattava di stupefacente tipo hashish, dal peso di 10 grammi circa.

A quel punto, i poliziotti hanno sottoposto a perquisizione il minore – estesa anche all’abitazione - con esito positivo. Infatti, all’interno di un cassetto del comodino, gli agenti hanno rinvenuto un altro involucro di stupefacente del medesimo tipo, per un peso complessivo di 0,58 grammi. Per questi motivi, il minorenne è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio.