Polemica sul forno crematorio. Il dossier è sul tavolo del sindaco Zuccarini

Il primo cittadino sul progetto da realizzare a Colfiorito: "Posso dire che sussistono perplessità sulla scelta del luogo che andranno debitamente valutate in giunta".

Polemica sul forno crematorio. Il dossier è sul tavolo  del sindaco Zuccarini

Il sindaco Zuccarini

Malumori e prime difficoltà per il progetto di forno crematorio da realizzare a Colfiorito. Il dossier, vista la reazione della popolazione, è sul tavolo del sindaco Stefano Zuccarini: "Non posso esprimere nessun giudizio in merito essendo una proposta privata che ha appena iniziato un iter, antecedente a qualunque espressione di interesse per l’amministrazione. Quindi – ha detto il sindaco Stefano Zuccarini - ci riserviamo di formulare tutte le necessarie osservazioni e deduzioni al momento opportuno, quando saranno chiariti tutti gli aspetti tecnici. Sin da ora posso dire che sussistono perplessità sulla scelta del luogo che andranno debitamente valutate in giunta". La situazione è esplosa nei giorni scorsi e ha mandato sul piede di guerra i cittadini di Colfiorito. Cittadini che avrebbero visto arrivare questo progetto come un fulmine a ciel sereno e che si stanno organizzato. Sono fitte le riunioni e gli appuntamenti per parlare di questo argomento. C’è chi ironizza in maniera amara accostando il ‘tempio crematorio’ che si vuole realizzare alle bellezze della montagna folignate come le grotte di Pale, le Cascate del Menotre o il Ponte tibetano di Sellano. La questione è diventata politica e i consiglieri di minoranza della Seconda commissione hanno sottoscritto la richiesta per una riunione specifica, per approfondire "la costruzione di un forno crematorio a Colfiorito, espropri, inquinamento, impatto ambientale e partecipazione". Il gruppo consiliare dei Cinque stelle, sull’argomento, hanno ribadito la necessità che l’amministrazione comunale spieghi bene come stanno realmente le cose. "I cittadini sono giustamente preoccupati e chiedono informazioni certe. Stiamo parlando della possibile realizzazione di un’opera non certamente banale in un territorio importante per il nostro comune, nelle vicinanze del centro abitato, in un contesto ambientale ed archeologico di notevole pregio e, per questo, estremamente delicato che merita la massima attenzione". Annunciata un’interrogazione consiliare all’amministrazione per chiedere informazioni precise su tale realizzazione".