Nasce il “Parco urbano diffuso“. Restyling per sei aree verdi

Tutto rimesso a nuovo grazie a un finanziamento “Psr“ di quasi due milioni. "È una giornata storica"

Nasce il “Parco urbano diffuso“. Restyling per sei aree verdi

Il taglio del nastro di ieri mattina

Nasce il ‘Parco urbano diffuso’. Sei le aree rimesse a nuovo grazie a un finanziamento Psr 2014-2020 per un importo di 1,8 milioni di euro. Nuova vita per gli Orti Jacobilli, chiusi da quasi trent’anni, il Parco Hoffmann che è diventato un bosco urbano, il Parco Hoffman - arena, il Parco Flaminio – area archeologica, il Parco Flaminio – area sportiva, l’area di sosta di Sassovivo. A tagliare il nastro dell’ultimo polmone verde tornato a nuova vita, gli Orti Jacobilli, gli assessori Michela Giuliani, Marco Cesaro e Riccardo Meloni, oltre all’assessore regionale Enrico Melasecche e alle strutture comunali che hanno lavorato al progetto. Nutrita e in costume anche la rappresentanza del Rione Pugilli, che per lungo tempo in quegli spazi ha avuto la sua taverna. "È una giornata storica", ha detto Giuliani introducendo i lavori.

Per quanto riguarda gli Orti Jacobilli, riscoperta l’antica vocazione di ‘parco culturale’. L’attività è stata quella del restauro delle mura di cinta e del portone di ingresso e le opere a verde per la creazione di un orto fenologico. Installati, al posto delle panchine, arredi contemporanei, per una più gradevole fruizione degli spazi. Per il Parco Hoffmann – bosco urbano sono state eseguite opere per la piantumazione di alberi latifoglie, in larga parte alberi da frutto, servite da impianto di irrigazione a goccia sotto traccia e semina di ampie zone a prati fioriti. Per rendere completa l’esperienza di fruizione del bosco sono stati implementati i percorsi ciclo-pedonali esistenti e realizzati di nuovi. Il ‘Parco Hoffmann – arena’ è progettata per offrire divertimento e allenamento per tutte le fasce d’età. Basato su 9 discipline e sviluppato in collaborazione con esperti di fisiologia, il progetto include differenti aree con l’obiettivo di avvicinare le persone alla ricerca del proprio benessere, ognuna secondo le sue capacità. Si è pensato anche per lo svago in famiglia.

Sono state eseguite opere per la piantumazione di latifoglie, la semina di prati, l’abbattimento dell’impatto acustico della arena per pubblico spettacolo, mediante realizzazione di parete fonoassorbente sommitale in struttura di acciaio ad elementi giuntati in loco con unioni filettate, nuove sedute. Importanti e migliorativi gli interventi anche per tutte le altre aree, riuscendo a migliorarne la fruizione per gli utenti, siano essi sportivi o appassionati di storia.