Pretende i soldi per la droga e maltratta la famiglia. Madre fa arrestare il figlio

La donna ha denunciato il 23enne dopo una lunga serie di episodi di violenza. Il ragazzo, in stato di alterazione psico-fisica, ha anche ingaggiato una colluttazone con i carabinieri

Sono intervenuti i carabinieri

Sono intervenuti i carabinieri

Gubbio, 13 giugno 2024 – Soldi per soddisfare il bisogno di droga. Una volta, due. Poi ancora denaro perché servono ancora dosi. La resistenza della madre a rispondere positivamente alle richieste economiche continuamente messa alla prova dalle minacce e dai maltrattamenti compiuti finché la donna non cedeva. Finché la stessa madre non ha fatto la scelta inevitabile di chiamare il 112 e chiedere l’intervento delle forze dell’ordine, ancora una volta.

Il figlio , un ragazzo di 23 anni, è stato arrestato. I carabinieri della compagnia di Gubbio hanno fermato il giovane eugubino ritenendolo responsabile dei reati di maltrattamenti in famiglia, estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. La madre del giovane ha allertato, come detto, il numero unico di emergenza perché non riusciva più a controllare il figlio che, a causa di problemi di tossicodipendenza, continuava a minacciarla per estorcerle soldi per comprare sostanze stupefacenti.

Comportamenti che, come ha poi raccontato la donna ai carabinieri, sarebbero andati avanti per mesi e che l’avrebbero costretta in più occasioni a rivolgersi alle forze dell’ordine. I militari dell’Arma, giunti presso l’abitazione della famiglia, riferisce e il comando provinciale deli carabinieri, sono stati aggrediti dal ragazzo in evidente stato di alterazione psicofisica e dopo una breve colluttazione sono riusciti a bloccarlo.Al termine delle formalità di rito il 23enne è stato arrestato e, come disposto dalla Procura della Repubblica di Perugia, è stato associato alla casa circondariale di Capanne, a Perugia, in attesa del rito direttissimo.