Catiuscia Marini
Catiuscia Marini

Perugia, 12 aprile 2019 - "Totale estraneità ai fatti e fiducia nella magistratura:" questo il senso delle dichiarazioni del governatore dell'Umbria Catiuscia Marini dopo il terremoto giudiziario che ha portato all'arresto dell'assessore regionale Barberini e del segretario del Pd Bocci. "Quest'oggi  - scrive Catiuscia Marini - mi è stata notificata dalla procura della Repubblica di Perugia una richiesta di acquisizione di atti nell'ambito di una indagine preliminare relativa a procedure concorsuali in capo a una Azienda sanitaria umbra". Poi prosegue: "Ho offerto la mia massima collaborazione personale e istituzionale - ha sottolineato - all'attività dei rappresentanti dell'autorità giudiziaria. Sono assolutamente tranquilla e fiduciosa nell'operato della magistratura, nella certezza della mia totale estraneità ai fatti e ai reati oggetto di indagine".