Gubbio: 200 persone all'assemblea Cisl per contrastare povertà

Ieri la Cisl Umbria ha organizzato un'assemblea regionale presso l'Hotel Montegranelli, con oltre 200 partecipanti. Si è discusso di partecipazione, territorio, Manovra finanziaria e tutela dei salari e delle pensioni. La segreteria ha ribadito l'importanza del capitale umano e del lavoro dignitoso per contrastare le nuove povertà.

gubbio: oltre duecento persone all’assemblea Cisl: "Capitale umano e qualità per contrastare le nuove povertà"

gubbio: oltre duecento persone all’assemblea Cisl: "Capitale umano e qualità per contrastare le nuove povertà"

– Oltre duecento tra invitati, dirigenti, delegati e ospiti hanno partecipato ieri all’assemblea regionale organizzativa della Cisl all’Hotel Montegranelli. "Partecipazione e territorio": per la Cisl Umbria non è stato un semplice slogan, ma lo spirito guida da seguire, che ha trovato risalto nelle relazioni dei segretari generale e organizzativo Cisl Umbria Angelo Manzotti e Gianluca Giorgi e nel documento conclusivo illustrato dal segretario regionale Cisl Umbria Riccardo Marcelli. A concludere i lavori, data l’importanza dell’incontro presieduto dal coordinatore per la Cisl dell’Area Sindacale Territoriale Alto Tevere Antonello Paccavia, il segretario Cisl nazionale Giorgio Graziani che ha posto l’attenzione sulla Manovra finanziaria e sulla priorità di tutelare i salari e le pensioni. La segreteria della Cisl Umbria - composta da Angelo Manzotti, Simona Garofano, Gianluca Giorgi e Riccardo Marcelli - esce con la convinzione che è necessario puntare sul capitale umano, oltre che su un lavoro dignitoso e di qualità per contrasatre le nuove povertà.