Furti e ’movida’ sicura. Controlli a tappeto

Il commissariato di polizia di Città di Castello ha identificato 80 persone e controllato 46 veicoli durante una serie di controlli mirati ai luoghi frequentati dai giovani e alle zone di quartiere, al fine di prevenire furti, reati predatori e spaccio di stupefacenti. I controlli sono stati estesi anche alle aree residenziali periferiche e agli esercizi pubblici.

Furti e ’movida’ sicura. Controlli a tappeto
Furti e ’movida’ sicura. Controlli a tappeto

Identificate 80 persone e sottoposti a verifica 46 veicoli: è il bilancio del commissariato di polizia di Città di Castello che nei giorni scorsi, in concomitanza del fine settimana, ha svolto una serie di controlli mirati soprattutto ai luoghi frequentati dai giovani e alle zone di quartiere, spesso preda di furti. I controlli sono predisposti dalla Questura di Perugia in tutta la provincia con l’obiettivo di prevenire innanzitutto il fenomeno dei furti in abitazione, i reati predatori e lo spaccio di stupefacenti. Il servizio ha visto impiegate le volanti del commissariato di Città di Castello che hanno pattugliato le principali vie d’accesso. Nel corso dell’attività sono stati effettuati diversi posti di controllo nell’ambito dei quali, oltre a verificare la presenza di eventuali persone sospette a bordo dei veicoli, è stato anche monitorato lo stato psicofisico dei conducenti. Per prevenire i furti in abitazione e intercettare eventuali malintenzionati, gli agenti hanno effettuato controlli delle vie del centro storico, con funzione di deterrenza per gli scippi, le rapine e per contrastare anche fenomeni di disturbo della quiete pubblica. I pattugliamenti sono poi stati estesi anche alle aree residenziali periferiche. I poliziotti hanno svolto attività anche negli esercizi pubblici, dove sono stati identificati i clienti, per accertare l’eventuale frequentazione da parte di pregiudicati o il rispetto delle norme nei limiti di emissione sonora e nel divieto di somministrazione di alcol a minori.