Festival del Medioevo. In città ’Secoli di luce’

Gubbio, svelato il tema dell’edizione 2024. Cento storici e scrittori a confronto

Festival del Medioevo. In città ’Secoli di luce’
Festival del Medioevo. In città ’Secoli di luce’

Fervono già i preparativi per la decima edizione del ’Festival del Medioevo’, appuntamento culturale di grande rilevanza, con un seguito sempre più in crescendo, che si terrà a Gubbio dal 25 al 29 settembre 2024. Tanti i temi affrontati dal 2015 al 2023, da “La nascita dell’Europa” a Oriente-Occidente. Le frontiere mobili della Storia”, con ospiti di alto livello che hanno dato lustro alla manifestazione. Ieri è stato annunciato il tema per l’edizione di quest’anno, che sarà “Secoli di luce”; gli oltre cento protagonisti – storici, scrittori, scienziati, filosofi, architetti e giornalisti – proveranno a sfatare il tabù che vede il medioevo come un’era di passaggio segnata dall’oscurantismo e dalle barbarie.

Se i vari partecipanti verranno svelati con il passare del tempo, alcuni particolari appuntamenti – tra le varie mostre, mercati, spettacoli, rievocazioni, focus tematici e attività didattiche – sono già stati comunicati. Risaltano infatti la Fiera del libro medievale, dove trovare i grandi classici e le nuove uscite riguardanti il Medioevo, Scriptoria, un evento dedicato all’arte della miniatura e della calligrafia, Medievalismi, ovvero un’esplorazione dell’età di mezzo nella cultura contemporanea, La scuola dei rievocatori, appuntamento volto a valorizzare il lavoro delle associazioni e dei rievocatori che s’impegnano a far rivivere le tradizioni dei vari territori, e il Medioevo dei ragazzi, con giochi, letture e tanto altro riservati agli alunni delle scuole secondarie di primo grado. Scalda dunque i motori il Festival del Medioevo, ideato e diretto dal giornalista Federico Fioravanti, organizzato come ogni anno dalla Associazione di Promozione Sociale Festival del Medioevo e dal Comune di Gubbio, in collaborazione e con il patrocinio di diverse associazioni e istituzioni.