Emozioni con “Sergino Memories“. Si apre la mostra dedicata a Piazzoli

Al Cerp della Rocca Paolina si celebra il compianto promoter perugino con manifesti, foto, video e ricordi

Emozioni con “Sergino Memories“. Si apre la mostra dedicata a Piazzoli

Emozioni con “Sergino Memories“. Si apre la mostra dedicata a Piazzoli

Si entra al Cerp della Rocca Paolina e di colpo ci si ritrova immersi nel mondo di Sergio Piazzoli, con il suo amore travolgente per la musica, le sue intuizioni folgoranti, le visioni e i progetti che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia culturale umbra. E’ davvero un viaggio nella memoria e nelle emozioni la mostra “Dieci anni senza Sergio Piazzoli” che ripercorre e celebra la vita e l’eredità del grande e compianto promoter musicale. La mostra è il primo atto di “Sergino Memories“, il cartellone di eventi organizzato dal Comitato “Per Sergio Piazzoli” nel decennale della sua scomparsa e ieri pomeriggio è stata inaugurata con un’affollatissima e partecipata cerimonia, in una data non casuale. Perché il 14 giugno era il compleanno di Sergio che con orgoglio ricordava sempre d’esser nato lo stesso giorno di Gianna Nannini, Francesco Guccini e Che Guevara.

"Questa è una storia collettiva, ricordiamo l’uomo di cultura, l’organizzatore di eventi e l’inventore di luoghi, recuperiamo la memoria e diamo un riconoscimento pubblico, che Sergio non ha potuto avere in vita per la sua prematura scomparsa" ha detto Wladimiro Boccali, presidente del Comitato nell’inaugurare la mostra, con la compagna Patrizia Marcagnani, i tantissimi collaboratori e amici, le istituzioni guidate dalla presidente della Regione Donatella Tesei.

Il percorso espositivo, accompagnato da un libro-catalogo, si apre con pannelli che ripercorrono la carriera di Sergio: gli anni ’80 con la passione per la musica, poi Rockin’Umbria, la Stagione della Canzone e Musica d’Autore, i grandi eventi del 2000 (da Roberto Benigni e Sting ad Assisi a Gigi Proietti e Nick Cave a Villa Fidelia e al primo Capodanno in piazza a Perugia) fino a “Music for sunset“ nell’amata Isola Maggiore,

Ci sono le locandine con i tanti, tantissimi concerti da lui organizzati, le fotografie di eventi e momenti felici e poi i biglietti, i pass, gli articoli di giornale, le musicassette, i documenti e la sua agenda. In una stanza scorre un video che ripercorre concerti e istanti indimenticabili, in un’altra si possono ascoltare le canzoni più amate da Piazzoli. Nell’allestimento curato da Marco Tortoioli c’è anche la sezione “My Sergino Memories“, uno spazio virtuale dove chiunque può lasciare un suo ricordo personale di Sergio, con una foto, un video, un testo che saranno caricati on line. La mostra si potrà visitare fino al 21 luglio, dalle 11 alle 19 con ingresso libero.

Sofia Coletti