Edilizia pubblica, sciolto il nodo. Pronti gli alloggi di via dei Filosofi

A dieci anni dall’inizio dei lavori di costruzione il Comune sblocca l’assegnazione degli otto appartamenti

Edilizia pubblica, sciolto il nodo. Pronti gli alloggi di via dei Filosofi

Edilizia pubblica, sciolto il nodo. Pronti gli alloggi di via dei Filosofi

Ad oltre dieci anni dalla posa della prima pietra, il Comune di Spoleto finalmente si prepara ad assegnare gli otto alloggi di edilizia pubblica di via dei Filosofi. A dare la notizia è stata l’assessore ai servizi sociali Luigina Renzi. I lavori erano terminati per il 90% già nel 2016, ma a causa di alcune problematiche non sono mai stati completati e l’immobile è diventato luogo di atti vandalici e furti, ma sarebbe stato anche un rifugio per senzatetto. Né l’amministrazione Cardarelli, tantomeno quella De Augustinis erano riuscite a risolvere il problema, ma l’amministrazione Sisti ha provveduto finalmente a pubblicare il bando per stilare la graduatoria per l’assegnazione. Assegnazione che però non è ancora avvenuta perché a marzo sono partiti i lavori, per completare l’opera, che sono appena terminati. Un intervento che ha richiesto un finanziamento di circa 600mila euro provenienti dal Pnrr e che tra l’atro ha previsto anche la riqualificazione degli spazi esterni. Il complesso edilizio è composto da sei alloggi duplex (al primo piano la zona giorno e al secondo piano la zona notte con due camere da letto) con un locale, al piano terra, da adibire a laboratorio artigianale. Gli altri due alloggi sono invece destinati a persone con disabilità, che vivono in piccoli nuclei familiari o da sole. Ebbene, uno di questi due appartamenti è già stato assegnato, mentre al bando per l’assegnazione degli alloggi con laboratorio artigiano ha partecipato una sola persona, a cui a breve verrà assegnato l’immobile. L’amministrazione comunale ha quindi deciso di svincolare i laboratori dai cinque alloggi rimasti. "I locali posti quindi a pianoterra – ha affermato il sindaco Andrea Sisti – saranno assegnati alla Cooperativa il Cerchio e saranno destinati ad ospitare il centro diurno per disabili". Gli alloggi invece saranno comunque assegnati in base alle graduatorie per l’edilizia popolare. Non solo gli alloggi in via dei Filosofi perché finalmente l’Ater, dopo l’accordo stipolato con il Comune, si prepara ad assegnare anche gli alloggi realizzati nella zona di San Sabino. Anche qui è stato indispensabile ultimare i lavori anche se l’immobile era già realizzato da tempo. Si tratta di 18 alloggi di Classe A per un totale di quasi 2mila metri quadrati di superficie complessiva, con tanto di parcheggi. Le strutture sono realizzate con nuove tecniche di costruzione che permettono di raggiungere un elevato grado di efficientamento energetico.