Ecco dieci borse di studio in nome di due personalità

I riconoscimenti agli studenti in memoria dell’assessore. Rossella Cestini . e del preside Sergio Polenzani.

Ecco dieci borse di studio in nome di due personalità

Ecco dieci borse di studio in nome di due personalità

A loro modo due personalità indimenticabili per la città. Sergio Polenzani, storico preside de Liceo, ma anche politico di lungo corso e Rossella Cestini, assessore comunale impegnata a vari livelli nel sociale: a entrambi sono state intitolate le borse di studio promosse dal Comune e presentate a Città di Castello. "Sergio e Rossella da sempre impegnati in prima linea per la scuola, per il futuro dei giovani e al servizio della comunità: ecco perché, nel loro nome e nel segno dell’esempio che hanno rappresentato per generazioni di tifernati, abbiamo deliberato l’istituzione di 10 borse di studio da mille euro ciascuna che andranno a premiare gli studenti più meritevoli delle scuole superiori", così hanno presentato questa iniziativa il sindaco Luca Secondi e gli assessori Letizia Guerri e Giuseppe Stefano Bernicchi nel corso di una conferenza stampa che si è svolta alla presenza dei familiari di Polenzani e Cestini e dei dirigenti didattici. "Un riconoscimento alla memoria di due illustri tifernati, ma anche di merito verso i giovani che emergono negli studi così da sostenerli nel loro percorso di acquisizione di competenze culturali e professionali", hanno spiegato ancora gli amministratori nel sottolineare, con commozione, il particolare legame in vita con entrambe le figure a cui è dedicata l’iniziativa. Erano presenti i familiari di Rossella e Sergio, i figli Alessio Tomassucci e Francesca Polenzani insieme alle dirigenti scolastiche dell’istituto Franchetti Salviani, Valeria Vaccari, dell’istituto Patrizi Baldelli Cavallotti, Marta Boriosi, e al docente rappresentante del Liceo Plinio il Giovane Andrea Pellegrini. Le borse di studio saranno assegnate in riferimento a ogni anno scolastico attraverso un avviso pubblico.