Cibo, tra passato e opportunità future

Convegno promosso dall’associazione “Donne per la salute“ "Tema molto attuale".

Cibo, tra passato e opportunità future

Organizzatori e relatori hanno voluto offrire uno spunto di riflessione su un tema di grandissima attualità

“Cibo artificiale: opportunità o minaccia? L’Italia e il suo patrimonio enogastronomico tra sostenibilità e Tradizioni“: è stato lo spunto sviluppato nel corso di un’interessante iniziativa promossa dall’associazione Ammi “Donne per la salute“ nei giorni scorsi a Città di Castello. Con l’affermazione “il cibo è vita!“, si è aperto il settimo convegno, un appuntamento ormai ricorrente, "soprattutto un bel momento per approfondire e condividere argomenti sempre molto attuali. In questo caso una tematica discussa e controverso che coinvolge più aspetti, è per questo che, per dare una corretta e opportuna informazione, abbiamo chiamato a relazione esperti del settore", spiegano le organizzatrici citando il medico Pierluigi Rossi dell’Università degli Studi Di Siena e Arezzo, l’ingegnere Federico Rossi dell’Università degli Studi di Perugia, la dottoressa Alessia di Giuseppe del Ciriaf, Centro interuniversitario di Ricerca sull’inquinamento e sull’ambiente, il medico veterinario David Ranucci dell’Università degli Studi di Perugia e il dottor Conti che ha fatto da moderatore.

I relatori con i vari interventi hanno fatto il punto sugli "alimenti artificiali", rispetto ai tradizionali, in merito ad aspetti nutrizionali, sostenibilità e sicurezza. Numerosi i presenti che hanno ascoltato e posto domande. Il convegno si è concluso con i ringraziamenti della presidente Francesca Nardi "alle socie e sostenitrici che danno forza a questa associazione, (e agli sponsor Gala Supermercati e Olio Ranieri per aver creduto in questa iniziativa)".