Auto rubata intercettata dall’Arma. Il fenomeno delle “batterie“ di ladri

Denunciato un pregiudicato di Roma, in fuga il complice. Nella vettura radio portatili e arnesi da scasso

Auto rubata intercettata dall’Arma. Il fenomeno delle “batterie“ di ladri
Auto rubata intercettata dall’Arma. Il fenomeno delle “batterie“ di ladri

Intercettata dai carabinieri nella zona di Taizzano un’auto rubata con a bordo due presunti ladri e tutto l’occorrente per mettere a segno furti. Per le forze dell’ordine si tratta appunto di una batteria proveniente dalla zona di Roima per rubare nel Ternano, probabilmente nelle abitazioni. Fermato e denunciato un 23enne albanese, regolare in Italia, pregiudicato, residente a Roma: in fuga il complice. Nell’auto anche tre radio portatili rice-trasmittenti. La scorsa notte i carabinieri di Poggio Mirteto, nel reatino, hanno segnalato il transito, in uscita dall’A1 a Magliano Sabina, di una Volkswagen Golf rubata nei primi di gennaio a Roma. Una pattuglia ha intercettato l’auto in questione nella frazione di Taizzano ma il conducente, anziché fermarsi all’alt, ha tentato la fuga. Dopo un inseguimento di alcuni chilometri, la vettura è stata bloccata a Narni Scalo grazie all’intervento di altre pattuglie in servizio in zona: conducente e passeggero hanno allora tentato la fuga a piedi e, mentre il secondo è riuscito a dileguarsi nell’area boschiva adiacente la strada, il primo è stato bloccato dai militari in una breve colluttazione. Nell’auto sono stati quindi scovati numerosi oggetti da scasso e tre radio portatili. Le indagini dell’Arma proseguono sia per l’identificazione del complice che per accertare se il giovane intercettato sia coinvolto in alcuni furti avvenuti nelle scorse settimane nel comprensorio amerino-narnese. Il sospetto è che si tratti appunto di una delle batterie, provenienti da fuori regione, che colpiscono anche nella provincia ternana.