La radio, altra grande passione di Elisabetta Branchetti
La radio, altra grande passione di Elisabetta Branchetti

Pistoia, 10 febbraio 2021 - I momenti di crisi, di forte difficoltà, aumentano sensibilità e creatività. Da sempre. A un periodo di emergenza sanitaria bisogna rispondere con misure eccezionali, questo deve aver pensato Elisabetta Branchetti, talent scout, speaker radiofonica, presentatrice e chi ne ha più metta. A lei, poi, la fantasia non fa difetto e allora ecco che la sua creatura più riuscita, “Talent Busters – l’acchiappa talenti” (foto Nerucci), in questo 2021 triplicherà. Tre edizioni in un anno: a giugno, pandemia permettendo, la finale della nona, a luglio lo speciale per festeggiare degnamente i 10 anni con la gran parte dei vincitori delle precedenti annate a sfidarsi in un’unica serata, e intanto, dal prossimo 28 febbraio, l’avvio dei casting dell’undicesima alla radio.

“Segnatevi questa data: domenica 28 febbraio – racconta con l’immancabile entusiasmo –: dalle ore 15 alle 17, allo studio Jaco di Mercatale di Vernio, i provini in diretta sulla web radio White Radio di Prato, con cui ormai collaboro da tempo. Sarà una prima occasione per divertirci con la buona musica. Una selezione di talenti, uomini e donne, sarà presente in studio e si esibirà dinnanzi a me e a un altro giudice, il cui nome svelerò a tempo debito. È un modo di ripartire alla grande: francamente non ne possiamo più di tanto, troppo dolore attorno a noi. Manca enormemente non solo l’arte, in questo caso le sette note, ma anche un pizzico di frivolezza, l’amore l’affetto la socialità. Forza, ricominciamo”.

Si parte dall’edizione numero 11, appunto, passando per la 9 e la 10, per tornare alla 11 (difficile pensare che venga completata entro il mese di maggio). Da “Talent Busters” è passato il meglio delle giovani promesse toscane (e non solo). “Basti pensare che dal 2011 molti talenti hanno preso il volo. Sempre, come suggeriamo, divertendosi, senza illudersi. Jonathan Guerrero è stato protagonista del musical La regina di ghiaccio con Lorella Cuccarini e ha preso parte al film di Aldo Baglio ‘Scappo a casa’; Greta Doveri protagonista di ‘Io canto 2013’, finalista al Festival di Castrocaro nel 2017 e vincitrice del premio della Fondazione Luciano Pavarotti nel contest Festival Russian Evenings in Italy;

Iza e Sara, finaliste del programma televisivo Tu si que valez 2014; Iza, selezionata dalla commissione del Premio Nazionale delle arti presieduta dal grande Mogol; Tommaso Pini vincitore del Premio della Critica al Festival di Sanremo. E tanti altri che non sto qui ad elencare”. Ricordiamo, infine, che dalla giuria del Talent sono passati nomi famosi, da Loretta Martinez, vocal coach della scuola di Amici, all’autore Marco Ciappelli, dal produttore Stefano Senardi al direttore artistico di Radio Italia Marco Vandoni sino al cantautore Giuseppe Anastasi. “Il messaggio è il solito: non smettiamo mai di sognare”. Un messaggio dolcissimo, specie in un periodo storico, particolarissimo, come l’attuale.

Gianluca Barni