I carabinieri con i titolari de 'La Piazzetta' (Foto Di Pietro)
I carabinieri con i titolari de 'La Piazzetta' (Foto Di Pietro)

Siena, 3 gennaio 2021 - «Un bel gesto? Penso di sì. Non sono tempi semplici quelli che viviamo ma quando una cosa non è tua, questo mi è stato insegnato fin da piccolo, non si tocca», racconta Luciano Narciso. Titolare del bar ‘La Piazzetta’ a San Rocco. Protagonista di una bella storia di senso civico e correttezza che fa bene al cuore in questi tempi bui. Fuori dal suo locale ha trovato il giorno di Capodanno una borsa contenente ben 5200 euro in contanti: portata ai carabinieri di Rosia, i militari hanno rintracciato la proprietaria, riconsegnandole il malloppo.

Luciano Narciso, lei ha 30 anni e da quattro è titolare del bar ‘La Piazzetta’: quel denaro le avrebbe anche fatto comodo vista la crisi attuale delle attività. 
«Per carità! Non ne parliamo neppure. Non sa che ansia mi ha messo questa cosa». 
Quando ha visto la borsa?
«La mattina di Capodanno, poco dopo le 8 la ragazza che lavora da noi ha scorto una borsa appoggiata fuori su una sedia. Gli ho detto di portarla dentro. Credevamo sulle prima che fosse di qualcuno che, a breve, sarebbe venuto a reclamarla». 
E invece cosa è accaduto?
«Che è iniziato a passare il tempo ma nessuno si presentava. Allora mi sono detto ‘vediamo a chi appartiene’. All’interno ho scorto una sorta di borsettino con dentro una marea di soldi». 
Quanti?
«Non li ho contati però molti. Possibile, mi sono detto, che qualcuno si sia dimenticato di tutto ciò? E ho iniziato a pensarle tutte: di chi saranno? Come mai si trovano qui?».
Ed è corso dai carabinieri. 
«Certo. Sono andato alla caserma di Rosia, c’era il comandante e un altro militare. Gli ho raccontato cosa era accaduto qualche ora prima , loro hanno aperto la borsa contando anche il denaro: 5200 euro». 
E l’anziana proprietaria, che vive nella zona, è stata rintracciata. 
«Una storia incredibile. Quando l’hanno contattata lei non si era neppure accorta di aver perso la borsa. E’ arrivata nel giro di mezz’ora. Raccontando che la sera precedente, per San Silvestro, era venuta per prendere delle cose da asporto. E l’aveva evidentemente lasciata sulla seggiola all’esterno. Qui è rimasta, senza che nessuno la toccasse, tutta la notte fra il 31 e il primo gennaio fino al mattino». 
E poi dicono che questa è una terra civile... 
«Verissimo. Con tutto quel denaro...». 
L’ha ringraziata?
«Sì, in caserma, ha voluto sapere dove l’aveva lasciata. E mi ha dato anche una ricompensa»
Come si sente?
«Più leggero! Quando l’ho vista, i contanti, sai che non ti appartengono. Ecco sono felice del lieto fine e di ciò che ho fatto».