La Toscana passa in ‘zona arancione’, da domani: questo vuol dire che oltre al coprifuoco alle 22, valido in tutta Italia, sarà vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione, salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza. Sono consentiti gli spostamenti legati alla didattica in presenza, cioè è possibile portare i figli a scuola e andare a riprenderli. Vietato ogni spostamento in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per motivi lavorativi, di studio e di salute....

La Toscana passa in ‘zona arancione’, da domani: questo vuol dire che oltre al coprifuoco alle 22, valido in tutta Italia, sarà vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione, salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza. Sono consentiti gli spostamenti legati alla didattica in presenza, cioè è possibile portare i figli a scuola e andare a riprenderli. Vietato ogni spostamento in un Comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per motivi lavorativi, di studio e di salute. Infine sono chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie.

La nuova mappa delle restrizioni è frutto della diffusione del virus. E la Toscana è finita così in zona intermedia. La provincia di Siena sta meglio di altre ma ha lo stesso trattamento. Ed ecco la situazione nelle ultime 24ore: sono 153 i nuovi casi (più 16 debolmente positivi ai test rapidi) nella provincia, 456 in tutta la Toscana Sud. E il policlinico Le Scotte arriva a quota 85 ricoverati, su 88 posti disponibili in area Covid. Ci sono anche due pazienti provenienti da Perugia, uno da Prato e un altro da Arezzo fra i ricoverati; e salgono a 11 i pazienti in terapia intensiva e 18 usufruiscono di terapia ossigeno, ovvero di assistenza respiratoria tramite casco.

La mappa del contagio dice che ci sono quattro nuovi positivi ad Asciano, uno a Buonconvento e tre a Casole d’Elsa; a Castellina in Chianti è positivo un bambino di 7 anni, insieme ad una donna di 53; nove i casi a Castelnuovo Berardenga fra i quali cinque ragazzi fra 8 e 18 anni; poi un caso a Castiglion d’Orcia e due a Cetona. Risale la curva a Colle Val d’Elsa dove ci sono 14 nuovi positivi, fra i quali una bambina di 6 anni, un ragazzo di 18 e un uomo di 34 anni ricoverato in ospedale. Quattro casi anche a Gaiole in Chianti, tre hanno 11 e 13 anni; e c’è una ragazza di 14 anni positiva anche a Montalcino. A Montepulciano risultano sette i nuovi casi; nove a Monteriggioni, fra i quali due bambine di 6 e 7 anni. Poggibonsi viaggia con 14 nuovi contagi e due persone finiscono in ospedale; sempre in Val d’Elsa anche San Gimignano allunga la lista con otto nuovi positivi e c’è un bambino di 3 anni.

Poi Siena con i suoi 45 nuovi casi, mai così tanti in un solo giorno, di cui tre ricoverati in ospedale. Chiudono la lunghissima lista cinque postivi a Sinalunga, fra cui due ragazze di 15 e 20 anni ; otto i casi a Sovicille e sei a Torrita di Siena, fra i quali una ragazzina di 11 anni. Chiusa, infine, la scuola elementare Rodari di Pianella, dove sono risultati positivi alcuni docenti e studenti e l’Asl ha messo in isolamento fiduciario 86 bambini che fanno parte di 6 classi su 8, oltre a 3 insegnanti.

Paola Tomassoni