Pd, la mossa di Fossi. Sarracino nominato commissario comunale

Subito dopo l’annuncio del nuovo ricorso, il segretario regionale rompe gli indugi e nomina il deputato, membro della segreteria nazionale.

Pd, la mossa di Fossi. Sarracino nominato commissario comunale

Pd, la mossa di Fossi. Sarracino nominato commissario comunale

Le nove firme già pronte, secondo le anticipazioni, sotto il ricorso per la mancata elezione di Guido Leoncini alla segreteria comunale Pd, a questo punto serviranno probabilmente a poco, perché dopo mesi di stallo ieri il segretario regionale Emiliano Fossi ha anticipato le mosse e nominato il commissario dell’Unione comunale Pd. Una scelta che era stata invocata dal segretario Andrea Valenti, a maggior ragione dopo il pronunciamento della commissione provinciale di garanzia, e da settimane era stata richiesta dalla maggioranza dei componenti dell’assemblea.

L’annuncio del nuovo ricorso sembrava posticipare ancora una decisione, ma nel primo pomeriggio di ieri Fossi ha rotto gli indugi. "In riferimento alla richiesta di commissariamento dell’Unione comunale Pd di Siena – ha scritto Fossi a Valenti – e in base all’articolo 23 comma 1 e 2 dello statuto nazionale, comunico di nominare come commissario del Pd Unione comunale di Siena Marco Sarracino, parlamentare e membro della segreteria nazionale".

E di seguito la breve nota stampa che chiarisce alcune cose: la decisione arriva "ricevuto il parere della commissione dei garanti regionale", dopo un confronto con "la segreteria nazionale e il segretario provinciale di Siena" e con queste motivazioni: "Una scelta maturata dall’esigenza di potenziare, rafforzare e dare uno slancio al ruolo del partito della città e nell’interesse del partito tutto".

Toccherà dunque a Sarracino, 34 anni vicinissimo alla segretaria Elly Schlein, provare a sbrogliare la matassa senese per arrivare a un congresso, più prima che poi nelle speranze di chi ha invocato questa soluzione. Con quale proposta per la segreteria - viste le consolidate divisioni in campo - è difficile immaginarlo. Già segretario metropolitano a Napoli, coordinatore organizzativo della mozione Schlein, Sarracino è adesso nella segreteria nazionale Pd con la delega a Coesione territoriale, Sud e aree interne.

Ora toccherà a lui immergersi nella situazione senese, dove di fatto un segretario comunale manca dal 29 maggio scorso, quando Massimo Roncucci si dimise al momento della sconfitta elettorale. Non sarà un percorso facile.