Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
17 giu 2022

Palio in diretta tv, grande attesa per la firma

Il Consorzio Tutela parlerà dell’accordo con i priori. Offerta al ribasso dalla Rai, l’interessamento de La7

17 giu 2022
pino di blasio
Cronaca
featured image
Piazza del Campo a Siena
featured image
Piazza del Campo a Siena

Siena, 18 giugno 2022 - Dal Consorzio Tutela del Palio assicurano che "la soluzione sarà trovata la prossima settimana, dopo aver consultato i priori delle Contrade". Ma a pochi giorni dalla Tratta, non c’è ancora il contratto firmato per trasmettere il Palio del 2 luglio in diretta su una tv nazionale. Una delle priorità del nuovo presidente del Consorzio Tutela, il priore della Tartuca Antonio Carapelli, al momento della sua nomina, era "iniziare a lavorare su un nuovo rapporto con la Rai per assicurare le dirette televisive anche alle carriere del 2022". L’accordo con la Rai, prorogato nel 2021 anche se i Pali non sono stati corsi, è scaduto e va ridiscusso con i dirigenti della tv di Stato. A fianco di Carapelli c’è Fulvio Bruni, ex governatore e capitano dell’Oca, in qualità di amministratore delegato dell’area immagine del Consorzio. E, ovviamente, a vigilare su tutto c’è l’amministrazione comunale, con il sindaco De Mossi in testa.

I primi contatti non sembrano aver sortito gli effetti sperati. La Rai avrebbe offerto solo 35mila euro per la diretta tv del Palio di luglio e altri 35mila per quello d’agosto. Una cifra ridotta rispetto alle aspettative di Comune e Consorzio, ma la Rai si sarebbe basata sugli ultimi dati Auditel del Palio in diretta, che non sono stati per niente brillanti. La novità sul fronte televisivo è però la manifestazione d’interesse de La7 di Urbano Cairo, con Enrico Mentana come superdirettore. Mentana è stato già protagonista della maratona televisiva di Canale 5, nel 1995, con il Biscione che schierò i suoi volti più noti per una diretta di quasi dieci ore in Piazza del Campo a luglio.

Non è nota la cifra offerta da La7 al Consorzio Tutela del Palio, né trapela la propensione dei priori verso una delle tv in lizza. C’è chi sussurra che anche Canale5 avrebbe chiesto lumi sulla possibilità di trasmettere il Palio. Ma anche su questo nessuna conferma. L’unica certezza è che la decisione sarà presa la prossima settimana. E nemmeno Annalisa Bruchi, la voce ormai tradizionale del Palio sulla Rai dalle trifore di Palazzo Sansedoni, sa oggi cosa farà il 2 luglio. Sa solo che sarà a Siena.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?