"Palazzo Sozzini, lavori tra 15 giorni. Un hotel di lusso nell’estate 2026"

La società ha il permesso a costruire del Comune. Lorenzetti: "Una grande impresa per un immobile storico"

"Palazzo Sozzini, lavori tra 15 giorni. Un hotel di lusso nell’estate 2026"

"Palazzo Sozzini, lavori tra 15 giorni. Un hotel di lusso nell’estate 2026"

"Da qualche giorno la società Palazzo Sozzini Malavolti ha in mano il permesso a costruire il nuovo hotel, rilasciato dall’amministrazione comunale. Tra due settimane saremo pronti ad aprire il cantiere per trasformare il palazzo in via Pantaneto, vuoto da più di 15 anni, in un albergo di lusso, rispettando i vincoli della Soprintendenza. A nome dell’imprenditore toscano che è il protagonista di una grande e, in qualche modo, storica operazione di recupero, vorrei ringraziare i due ultimi assessori all’urbanistica, Francesco Michelotti e Michele Capitani, per l’impulso e il sostegno dati alla società per raggiungere l’obiettivo di iniziare i lavori".

Luca Lorenzetti, agente immobiliare e rappresentante della società Palazzo Sozzini, alza il velo sul recupero più importante progettato a Siena negli ultimi decenni. Il Palazzo è stato il simbolo di una città incompiuta, interrotta, dal 2007 uno spazio vuoto. Una residenza del XVI secolo, arricchita dagli arredi e da un giardino romantico progettato da Agostino Fantastici, prima sede dell’Università per Stranieri, poi acquisita da una banca e da un fondo finanziario, con i portoni sbarrati e con i ponteggi per ristrutturare la facciata, piazzati in via Pantaneto per tanti mesi.

"Tra qualche settimana l’imprenditore che ha rilevato il Palazzo - assicura Lorenzetti - presenterà l’intero progetto in una conferenza stampa. La Soprintendenza aveva dato il via libera a fine gennaio 2023, con una serie di vincoli sui lavori. La burocrazia ci ha messo più tempo del previsto, ma la società ringrazia i due assessori per aver supportato l’iniziativa. Il gruppo ha una grande esperienza nel recupero di contenitori immobiliari e una rete di imprese e artigiani in grado di rispettare il cronoprogramma e tutti i vincoli sui lavori. Tra l’altro è un imprenditore con un legame con Siena: ha fatto l’Università qui, si sente contradaiolo della Civetta. E’ stato nella cena della vittoria del 1979".

Considerando che Palazzo Sozzini Malavolti è nel Leocorno, la cosa sembra beffarda. Ma è un dettaglio. Perché quei 4mila metri quadrati di superficie su quattro piani, ospiteranno un hotel a 5 stelle, con camere e suites, un centro benessere nel giardino monumentale e gli arredi del Fantastici in tre stanze che non saranno chiusi nelle camere. Ma dovranno essere fruibili al pubblico, con modalità e tempi da stabilire. Un’operazione da 20 milioni di euro, secondo Lorenzetti la società ha le spalle larghe per affrontare la sfida.

"I lavori saranno cantierizzati entro 15 giorni - è la promessa - sicuramente prima di maggio. L’imprenditore sa bene che c’è un periodo in estate in cui molti spazi della città sono riservati alle Contrade. Ma la maggior parte dei lavori sarà all’interno del Palazzo, in particolare nelle prime fasi". La società Palazzo Sozzini si è data anche un termine per finire l’opera di recupero. "In 24 mesi - assicura il portavoce Lorenzetti - l’hotel sarà pronto. L’impresa è una ’macchina da guerra’, ha le maestranze per rispettare i vincoli della Soprintendenza. Il piano nobile è quello più delicato. Ma i paletti e i limiti serviranno anche per costruire uno degli alberghi più belli della Toscana".

Nell’estate 2026, se i tempi saranno rispettati, Palazzo Sozzini Malavolti riaprirà nella sua nuova veste, sfavillante stando ai progetti. Esattamente venti anni dopo la sua chiusura. Con il suo giardino romantico e il laghetto, con la nuova spa e la sala conferenze arredata da Fantastici. "Non sarà un hotel da 100 stanze - aveva detto l’assessore Capitani -. Si rivolgerà a una determinata tipologia di clientela, capace di spendere per passare più notti a Siena".