"O gioco o do noia" libro per i cittini. Terza edizione, Contrade in vetrina

E’ stato realizzato da Marianna Gepponi ed edito da "Il Leccio"

"O gioco o do noia"  libro per i cittini. Terza edizione, Contrade in vetrina

E’ stato realizzato da Marianna Gepponi ed edito da "Il Leccio"

‘O gioco o do noia- Il librino da scarabocchiare’ torna in grande stile: il quaderno di giochi e passatempi, realizzato da Marianna Gepponi ed edito da Il Leccio, avrà, in questa terza edizione, protagoniste le Contrade. E’ quindi dedicato, esclusivamente, ai ‘cittini’ curiosi (dai 5 ai 10 anni) che, con disegni da colorare, puntini da unire o annerire, semplici quiz a cui rispondere, avranno la possibilità, magari con l’aiuto dei genitori o dei nonni, di ritrovare, divertendosi, il senso di appartenenza ai propri colori o scoprire qualcosa di nuovo sulla storia della propria Contrada.

"Ci siamo accorti, con la precedente edizione dedicata a Siena e al suo territorio – ha spiegato Carlo Covati de Il Leccio –, che ‘O gioco o do noia’ è diventato un brand apprezzato, per il suo carattere formativo, perché i piccoli imparano giocando. Non solo: in alcune zone della provincia, ci è stato detto sia servito per divulgare la lingua italiana tra gli extracomunitari, grazie ai disegni e ai giochi, semplici, se vogliamo infantili. Abbiamo quindi pensato che, per questo nuovo numero, avremmo potuto concentrarci sulle Contrade, per soddisfare la curiosità di tantissimi bambini senesi".

Ogni volume avrà quindi come protagonista una delle 17 Consorelle e da ieri, nelle edicole, sarà possibile acquistare il ‘librino’ delle prime quattro, rigorosamente in ordine alfabetico: Aquila, Bruco, Chiocciola e Civetta. Tra una quindicina di giorni sbarcheranno in edicola altre quattro, e così via fino ad arrivare al periodo più caldo, quello del Palio.

E per gli amanti di FiguriAmoci abituati in questo periodo ad aprire pacchetti e scambiarsi doppioni? L’appuntamento è soltanto rimandato. La nuova edizione dell’album dedicato a Siena e alle sue tradizioni arriverà in edicola verso la fine dell’anno, con tante belle novità.

A.G.