Movida violenta: ecco il giro di vite. Potenziati i controlli sul territorio

Dopo l’aggressione a due agenti della polizia municipale durante la ‘Notte Bianca’ si corre ai ripari

Movida violenta: ecco il giro di vite. Potenziati i controlli sul territorio

Movida violenta: ecco il giro di vite. Potenziati i controlli sul territorio

Stop alla movida violenta, il centro storico di Poggibonsi sarà più sicuro. All’indomani di alcuni episodi molto movimentati, il più grave dei quali è l’aggressione ai due agenti municipali durante la ‘Notte Bianca’, i carabinieri hanno potenziato i controlli nella zona che è stata teatro di ripetute violenze. Una pattuglia è, infatti, presente tutti i giorni dalla mezzanotte fino alle 6 per prevenire risse e reati di vario tipo. Si tratta di una misura che ha già cominciato a dare buoni risultati, visto che in queste ultime notti tutto è filato liscio in centro, a differenza di quanto accaduto in precedenza, soprattutto nei primi giorni del mese, quando nel ‘cuore’ di Poggibonsi sono successi due episodi con il filo conduttore della violenza. Prima una rissa in cui uno dei tre giovani coinvolti è stato colpito e ferito da una bottiglia rotta usata come un coltello, poi l’aggressione ai due agenti municipali, un uomo e una donna, da parte di un 45enne, che è stato arrestato, già noto alle forze dell’ordine. I due agenti, in servizio alla Notte Bianca, sono stati costretti a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso di Campostaggia hanno riportato, per fortuna, soltanto lievi conseguenze, ma l’episodio è stato un campanello d’allarme. O la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Da qui, il rafforzamento dei controlli notturni in centro messo in atto dai carabinieri. Una iniziativa accolta positivamente dai residenti, che da tempo sollecitavano una maggiore presenza delle forze dell’ordine in coincidenza della movida. "Adesso ci sentiamo molto più tutelati - commentano alcuni abitanti che dalle loro finestre hanno assistito a risse tra giovani - Sapendo che ci sono in zona i carabinieri, certi personaggi ci penseranno due volte prima eccedere con l’alcol e poi creare problemi". In effetti sembra proprio che ci sia anche l’abuso di alcol alla base di certi episodi di violenza finiti nel mirino delle forze dell’ordine, che hanno deciso di potenziare il pattugliamento in centro nelle ore notturne. Un potenziamento arrivato anche sulla scia di quanto avvenuto per alcune settimane nei mesi scorsi alla stazione ferroviaria: anche in quel caso, interpretando il pensiero dei residenti, l’Arma aveva dislocato in zona una pattuglia per gran parte della giornata, tenendo alla larga spacciatori e malintenzionati in genere e restituendo tranquillità alla gente ed ai viaggiatori.

AV