I carabinieri hanno fermato i treni sulla Siena-Chiusi per un’auto in panne

Rapolano (Siena), 6 novembre 2018 - E' rimasta in panne con la sua auto sulle rotaie delle linea ferroviaria Siena-Chiusi. Pochi minuti dopo sarebbe passato il treno. La tragedia è stata evitata grazie alla prontezza di riflessi della donna, che ha immediatamente chiamato il 112, e alla tempestività dei carabinieri che, mettendosi subito in contatto con la Sala gestione traffico ferroviario, sono riusciti a far bloccare la circolazione dei treni. Sono stati momenti terribili per la protagonista di questa avventura, per fortuna a lieto fine.

Nella tarda serata di domenica la signora stava viaggiando in auto nei pressi di San Gimignanello, nel comune di Rapolano. A un certo punto, all’altezza del passaggio a livello, la sua macchina si è bloccata per un guasto proprio sulle rotaie. E non ne voleva sapere di ripartire. Nonostante la paura, la signora non ha perso la lucidità.

Preso atto che non c’era un istante da perdere e che da un momento all’altro poteva arrivare un treno, con il cellulare ha avvertito il 112. Alla centrale operativa dei carabinieri l’operatore ha capito subito la gravità della cosa e, soprattutto, ha saputo come e con chi intervenire alla svelta. La centrale del comando di Siena ha avvertito immediatamente la Sala gestione traffico ferroviario, mandando inoltre sul posto una pattuglia del nucleo radiomobile.

La circolazione dei treni è stata bloccata e la donna, con l’aiuto di alcuni automobilisti di passaggio, è riuscita a spingere la macchina fuori dalla rotaie, portandola in zona di sicurezza. La signora era visibilmente provata, ma il peggio, ormai, era passato. Il traffico ferroviario è rimasto interrotto per una quindicina di minuti per poi riprendere regolarmente.

Sono stati gli stessi carabinieri, alle 21, una volta rimossa l’auto, a ricontattare le Ferrovie per avvertirle che il problema era stato risolto e che i treni potevano riprendere a circolare tranquillamente sulla Siena-Chiusi, una linea ferroviaria importante e anche particolarmente transitata.

Tragedia evitata, dunque, e lieto fine in una storia che ha messo a dura prova il «self control» della donna che era al volante dell’auto andata in panne sulle rotaie.