La Giostra del Saracino a Sarteano
La Giostra del Saracino a Sarteano

Sarteano (Siena), 16 agosto 2019 - Una giornata carica di emozioni per la Giostra del Saracino di Ferragosto, culminata con la vittoria di Gianni Del Grasso per la contrada di San Bartolomeo, che dopo essere subentrato all'ultimo momento per l'infortunio del titolare ha infilato 5 anelli su 5 e ha culminato nella maniera più bella una carriera fatta di sacrifici, impegno e passione.

La vigilia della Giostra del Saracino era stata vissuta con molta attesa, complice quell'atmosfera magica che solo Piazza Bargagli riesce a dare: la provaccia era stata vinta da Tony Bartoli per San Martino, trionfatore uscente della Giostra straordinaria dello scorso luglio e dedicata ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. L'infortunio in tale occasione di Marco Mazzuoli, giostratore titolare della contrada di San Bartolomeo, ha portato alla ribalta Gianni Del Grasso detto “Maguzzo”, chiamato all'ultimo momento a correre una gara che aspettava di vincere da diciotto anni. E la Giostra è stata il coronamento di “Maguzzo”, che non partiva certamente tra i favoriti, ma che ha infilato 5 anelli su 5 rispettive carriere: San Martino si è fermato a 4 anelli, Sant'Andrea a 1 anello, San Lorenzo e S.S. Trinità a 3 anelli (anche se la Giostra si è interrotta dopo la matematica vittoria di San Bartolomeo).

“È stata una giornata unica, carica di quelle emozioni che solo lo sport e il senso di appartenenza a una comunità sanno dare. – dichiara il Sindaco di Sarteano, Francesco Landi – La vittoria di Gianni è stata salutata con favore da tutto il paese, perché sono state premiate la sua umiltà e la sua pazienza, coronate da una Giostra che rimarrà viva nella nostra memoria. Anche per l'annuncio del ritiro del Presidente Sergio Cappelletti, che tutti apprezziamo e rispettiamo per il grande lavoro fatto negli anni per la riuscita di questa manifestazione, capace di regalarci emozioni uniche nella giornata di Ferragosto".

Sono stati tre infatti i grandi protagonisti di questa edizione della Giostra del Saracino di Sarteano. Da una parte Gianni Del Grasso, che con la vittoria corona anni di sacrificio, umiltà e impegno; dall'altra l'annuncio del ritiro di Sergio Cappelletti, che è stato Presidente della Giostra per 26 anni e ha portato molte innovazioni decisive, facendo crescere ulteriormente la manifestazione. Infine Alberto Bussotti, vicepresidente della Giostra prematuramente scomparso lo scorso 20 luglio e che della contrada di San Bartolomeo è stato più volte capitano.

Questa edizione della manifestazione era dedicata proprio a Bussotti, attraverso un premio ritirato dalla figlia Elena raffigurante una testa di cavallo in ceramica realizzata dall'artista Fabrizio Rocchi. Al culmine di una giornata così emozionante, la Giostra del Saracino ha anche presentato i nuovi costumi del corteo storico che hanno sfilato lungo le vie cittadine, acquistati grazie al contributo del Comune di Sarteano. I 37 costumi sono stati realizzati dalla sartoria “L'Arlecchino” di Ponte Valleceppi e vanno a sostituire i costumi che, sempre le medesime sarte, avevano realizzato 37 anni fa, alla ripresa della Giostra del Saracino nella forma che possiamo ammirare ogni estate.