Siena, 13 novembre 2019 - E' stato trovato morto in provincia di Siena, nella sua auto, Giacomo Donati Clarke, il ragazzo italo-inglese di 22 anni che da Firenze doveva appunto raggiungere Siena. Si sarebbe trattato di un incidente. L'auto è stata trovata semi-distrutta nella vegetazione.

Il ragazzo è partito nella mattina di lunedì 11 novembre ma non è mai arrivato a destinazione. Una tragedia che tocca profondamente Firenze: familiari e amici avevano affidato ai social network molteplici appelli.

L'auto è stata ritrovata capovolta, in un fosso sotto la provinciale 99, al bivio tra Orgia e Montestigliano dove il giovane era diretto. All'interno c'era il 22enne privo di vita.

Da quanto spiegato è stato un passante a dare l'allarme: ha notato prima un paraurti e una targa a bordo della strada, poi ha scorso la macchina tra la vegetazione. Sul posto è arrivata la polizia stradale di Siena, già allertata per le ricerche del ragazzo dalle questure di Firenze e Siena, e sono stati fatti intervenire anche i vigili del fuoco: con il loro ausilio la vettura è stata sollevata.

Secondo una prima ricostruzione degli agenti, effettuata in base ai rilievi sull'asfalto, il giovane potrebbe aver perso il controllo dell'auto che è finita nel fosso dopo aver urtato un albero. La macchina è stata sequestrata per effettuare ulteriori accertamenti. Al momento non è stato ancora possibile stabilire quando sia avvenuto l'incidente. Si ritiene non siano coinvolti altri veicoli.

Il ragazzo avrebbe dovuto raggiungere l'agriturismo di famiglia, che si trova proprio nel territorio comunale di Sovicille. Era stato uno zio, non vedendo arrivare il nipote, a dare l'allarme della scomparsa.