Gemellaggio nel nome del cinema. Siena è protagonista in Cina

Siena e il China Chongqing Science and Technology Film Festival si gemellano, con grande entusiasmo, per il Terra di Siena International Film Festival. Focus sull'intelligenza artificiale e le nuove tecnologie.

Gemellaggio nel nome del cinema. Siena è protagonista in Cina

Gemellaggio nel nome del cinema. Siena è protagonista in Cina

Siena e la Cina gemellati nel nome del cinema. Grande entusiasmo ha accompagnato la cerimonia di gemellaggio tra il China Chongqing Science and Technology Film Festival e il Terra di Siena International Film Festival, sul palco del festival della città cinese. Un’altra vetrina internazionale per la manifestazione senese che si avvia alla sua ventottesima edizione, in programma dal 5 al 9 novembre. Maria Pia Corbelli, ideatrice e presidente del Film Festival, dopo averlo presentato anche a Cannes, è sbarcata a Chongqing dove per una settimana sono state proiettate immagini di Siena e della manifestazione cinematografica, l’unica europea ad essere stata invitata nella città cinese chiamata anche ‘la città dei ponti’.

Prende il via così un nuovo gemellaggio, tenuto a battesimo in una cerimonia straordinariamente partecipata, con i due direttori dei rispettivi festival uniti sul palco davanti a un teatro affollatissimo. Nel corso della sua permanenza in Cina, Maria Pia Corbelli è anche stata intervistata dalla tv di Stato cinese sul suo festival e sulle straordinarie partecipazioni italiane e internazionali che fin dalla sua fondazione sono state protagoniste a Siena. Da Susan Sarandon a Colin Firth passando per Sophia Loren, Margherita Buy, Valeria Golino, Ornella Muti, Sergio Rubini, Silvio Orlando e molti altri attori italiani e internazionali premiati in questi anni.

"Il Festival – aggiunge la fondatrice della manifestazione – avrà un focus sulla Cina e sulle nuove tecnologie. Oltre alle proiezioni dei film saranno presenti delle installazioni che mostreranno l’avanzare dell’intelligenza artificiale, tema che sarà il fulcro di questa edizione".

Riccardo Bruni