Guardia di Finanza
Guardia di Finanza

Siena, 9 luglio 2019 - Scoperto dalla Guardia di finanza di Siena un evasore totale, un imprenditore edile della Valdelsa, che ha nascosto al fisco per di più di 600mila euro. Il contribuente, riferisce la Gdf, era regolarmente iscritto nel registro delle imprese tenuto presso la Camera di Commercio di Siena e, pur avendo conservato il fatturato attivo e passivo e la documentazione bancaria, ha presentato, per gli anni dal 2014 al 2017, dichiarazioni fiscali infedeli e non ha adempiuto completamente all'obbligo dichiarativo per l'anno 2018. L'ispezione svolta dai finanzieri ha infatti consentito di evidenziare notevoli incongruenze tra quanto dichiarato dall'imprenditore e l'ammontare dei bonifici attivi bancari/postali ricevuti. "A nulla è valso, dunque, da parte della ditta l'aver presentato la dichiarazione fiscale per alcuni anni, perchè i finanzieri sono riusciti a dimostrare comunque che i volumi d'affari indicati non erano affatto veritieri", si legge in una nota delle Fiamme Gialle.

E' stato così possibile recuperare a tassazione ricavi non dichiarati per oltre 600mila euro, un'Iva evasa per oltre 40mila euro ed un'Irap dovuta per circa 13mila euro. Nei confronti del titolare della ditta è stata avanzata la proposta di applicazione di misure cautelari amministrative, così da garantire l'effettivo ristoro dell'erario attraverso il concreto recupero delle imposte evase.