Realtà aumentata e realtà virtuale, le nuove frontiere su cui delineare sviluppo tecnologico e metodi di innovazione. Sono le prospettive al centro del progetto di attività congiunta condotto dal Laboratorio di realtà virtuale dell’Università di Siena, LabVR Unisi, diretto dal professor Alessandro Innocenti, con EON Reality, leader mondiale nel settore per l’industria e l’istruzione. L’obiettivo...

Realtà aumentata e realtà virtuale, le nuove frontiere su cui delineare sviluppo tecnologico e metodi di innovazione. Sono le prospettive al centro del progetto di attività congiunta condotto dal Laboratorio di realtà virtuale dell’Università di Siena, LabVR Unisi, diretto dal professor Alessandro Innocenti, con EON Reality, leader mondiale nel settore per l’industria e l’istruzione. L’obiettivo è lavorare sullo sviluppo di iniziative in partnership collegate a istruzione, energia, medicina e salute, manifattura, produzione e trasformazione, nel settore aerospaziale e dei trasporti, della sicurezza e della difesa. "Si tratta di una collaborazione strategica a lungo termine – spiega il professor Innocenti – relativa a generazione di idee, studi di prefattibilità, progetti di ricerca e di trasferimento tecnologico svolti in partnership".

In programma anche tirocini formativi e dottorati di ricerca, azioni comuni nella definizione di network di rapporti a livello internazionale e nell’organizzazione di eventi istituzionali di promozione della cultura scientifico-tecnologica e imprenditoriale a livello locale. "In questa fase di emergenza sanitaria – aggiunge Innocenti – la tecnologia per la didattica a distanza è stata fondamentale e ha permesso di proseguire le attività senza interruzioni, rallentando l’urgenza di tornare fisicamente in aula. Attraverso questo accordo, la nostra università avrà accesso alle più recenti tecnologie nel campo della realtà aumentata e della realtà virtuale che costituiranno un interessante contributo all’attività didattica, di ricerca e di trasferimento tecnologico dell’ateneo". Dan Lejerskar, fondatore di EON Reality, osserva: "Collaborare con l’Università di Siena per creare didattica in realtà virtuale e realtà aumentata è un grande passo nella giusta direzione per no. Credo davvero che questa sia un’occasione importante per rinnovare l’istruzione e rendere l’apprendimento e la formazione una possibilità concreta per gli studenti di tutto il mondo".