E’ stata una segnalazione in merito a una possibile coltivazione illecita di piante di marijuana a far entrare in azione gli uomini del Comando provinciale della Guardia di finanza di Siena che, dopo aver effettuato alcuni sopralluoghi con una pattuglia in borghese presso l’indirizzo segnalato, hanno individuato, in quanto visibili sul balcone dell’abitazione situata al primo piano di una...

E’ stata una segnalazione in merito a una possibile coltivazione illecita di piante di marijuana a far entrare in azione gli uomini del Comando provinciale della Guardia di finanza di Siena che, dopo aver effettuato alcuni sopralluoghi con una pattuglia in borghese presso l’indirizzo segnalato, hanno individuato, in quanto visibili sul balcone dell’abitazione situata al primo piano di una palazzina, alcune piante di marijuana. Immediata la comunicazione alla procura della Repubblica di Siena, che ha subito disposto la perquisizione domiciliare e il conseguente sequestro delle piante.

I militari delle Fiamme gialle hanno trovato e sottoposto a sequestro nell’abitazione di F.S., quarantenne di origini calabresi disoccupato e con un piccolo precedente specifico per reati contro il patrimonio 7 piante di marijuana in piena fioritura e di un’altezza superiore ai due metri, poste sul balcone di casa. Impossibile quindi ceh potessero passare inosservate. Ma non finisce qui: F.S. si era organizzato al meglio, in quanto la coltivazione era innaffiata grazie all’ausilio di un irrigatore temporizzato atto a garantire il corretto e costante afflusso di acqua per una perfetta crescita. Il peso del prodotto ricavato dalle piante in questione ammonta a quasi un chilo, quantitativo che, se immesso sul mercato, avrebbe permesso di ricavare complessivamente oltre 3500 dosi per un valore economico superiore ai 10mila euro.

Oltre alle piante e all’impianto di irrigazione, sono stati rinvenuti anche un bilancino di precisione, alcuni grammi di infiorescenze, sostanza da taglio e foglie già essiccate di altra marijuana. Il tutto è stato sottoposto a sequestro e il quarantenne è stato denunciato.

L’azione svolta dalle Fiamme gialle senesi, ultima di una lunga serie di sequestri di sostanze stupefacenti, rientra nell’ambito delle ricorrenti attività di monitoraggioconoscenza del territorio e capacità di acquisire e gestire le notizie pervenute dalla cittadinanza onesta e desiderosa di legalità.