E’ stata assolta la badante arrestata a Monteroni dai carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e oltraggio. I militari erano intervenuti, chiamati dai vicini di casa, perché all’alba di domenica si udivano rumori strani arrivare dall’abitazione dell’anziana coppia di cui, da circa un mese, la badante rumena si occupava. Sul corpo erano stati trovati segni che ora bisognerà verificare se sono frutto di eventuali percosse. Un’inchiesta, condotta dal pm Daniele Rosa, che muove in tale direzione i primi passi. Mercoledì c’è stata invece la direttissima per la donna che ha testimoniato, difesa dall’avvocato Vincenzo Di Benedetto. Ascoltati anche figlia, marito e nipote degli anziani coniugi, i carabinieri e il 118. Poi l’assoluzione del giudice Costantini.