Fiamma Cardini sta seguendo il caso de ‘La Zanzara’
Fiamma Cardini sta seguendo il caso de ‘La Zanzara’

Parole offensive, sprezzanti, ingiuriose, quella usate Walter Caporale durante la trasmissione La Zanzara, il 2 luglio. Un giorno triste per i senesi, entusiasmante per il presidente degli Animalisti italiani: esultando per la mancata disputa della Carriera, Caporale ha attaccato pesantemente Siena e le sue tradizioni, concedendosi anche a paragoni da brividi. Quanto ha dichiarato, trovando comunque la forte resistenza del conduttore Giuseppe Cruciani, ha avuto, ovviamente, una forte cassa di risonanza: il Consorzio per la Tutela del Palio e il Comune, per quanto l’episodio si avvenuto soltanto qualche giorno fa, hanno già iniziato a parlarne. Ci sono contatti in essere per valutare come muoversi a fronte dell’ennesimo, e grave, affronto subìto. Il terreno è delicato, ogni decisione sarà presa all’unisono tra le due parti. "Noi siamo sempre sul pezzo – spiega Fiamma Cardini, ad per l’area immagine e comunicazione del Consorzio – ogni volta che ci arrivano segnalazioni o attacchi, siamo pronti a fare valutazioni. Ma ci sono delle tempistiche da rispettare. Quello che è certo è che qualunque cosa viene fatta congiuntamente con il Comune". Sì, perché se certi attacchi sono di forte impatto, sono eclatanti, c’è anche un sottobosco di invettive, provocazioni e offese che magari non fanno notizia, che non arrivano al comune cittadino, ma lo stesso importanti, e che non sfuggono al Consorzio.

A.G.