I bianconeri escono a testa bassa dopo il derby con la Carrarese (foto Di Pietro)
I bianconeri escono a testa bassa dopo il derby con la Carrarese (foto Di Pietro)

Siena, 8 settembre 2019 - Prosegue nel peggiore dei modi il cammino casalingo della Robur. Al Franchi dopo il Mantova in Coppa e l’Olbia all’esordio è passata anche una Carrarese più fredda e cinica nel primo tempo ed assoluta dominatrice di una ripresa che ha visto il Siena assente ingiustificato.

Pronti via e subito arriva un’occasione per la Robur: cross di Migliorelli ma Polidori, ben appostato, non trova di testa lo specchio della porta. Al 6’ altro clamorosa occasione sotto porta per Polidori che, lanciato sul filo del fuorigioco da Campagnacci, supera Forte in uscita ma il suo tocco finisce sul palo e la carambola sfavorisce l’attaccante bianconero sul recupero del difensore avversario. Al 15’ la storia della gara cambia. Maccarone, imbeccato sul filo del fuorigioco, disegna una splendida traiettoria di sinistro a giro: 0-1 Carrarese, con l’ex Robur che non esulta.

Al 34’ gol annullato alla Robur: sul cross di Campagnacci, Arrigoni impatta con Forte favorendo Polidori ben attestato sul secondo palo che, a porta praticamente sguarnita, deposita la palla in rete. Il tutto è però vanificato dalla chiamata di fuorigioco. Al 39’ occasione per la Carrarese: lancio sbagliato di D’Ambrosio palla per Bentivegna che grazie Confente.

Nella ripresa la Carrarese raddoppia. Foresta vince un rimpallo a centrocampo con Baroni e lancia Caccavallo (entrato per Bentivenga) che solissimo ha il tempo di guardare Confente e piazzare di sinistro la palla all’angolino basso: 2-0 e notte fonda per la Robur.

La girandola dei cambi allunga i tempi ma cambia davvero poco nell’inerzia della partita. Il Siena prova a fare la partita ma non è mai pericoloso mentre gli apuani quanto ripartono mettono i bridivi a D’Ambrosio e soci. Non succede più niente. Per il Siena i fischi, meritati, di un Franchi deluso da un avvio davvero in salita.

Il tabellino:

ROBUR SIENA (4-3-1-2) Confente; Romagnoli (14’st Setola), D’Ambrosio, Baroni, Migliorelli; Arrigoni (28’st D’Auria), Gerli, Vassallo (1’ st Da Silva); Campagnacci (14’st Guberti); Cesarini, Polidori (14’st Guidone). A disposizione: Ferrari, De Santis, Bentivoglio, Ortolini, Varga, Andreoli, Panizzi. Allenatore: Dal Canto.

CARRARESE (4-3-3) Forte; Ciancio, Murolo, Tedeschi, Mignanelli; Foresta (38’st Cardoselli), Damiani, Pasciuti; Bentivegna (1’st Caccavallo), Maccarone (19’pt Infantino, 38’st Tavano), Valente (34’st Manneh). A disposizione: Pulidori, Calderini, Cardoselli, Badan, Mezzoni. Allenatore: Baldini.

Arbitro: Colombo di Como (Trasciatti-Della Croca).

Marcatori: 15’pt Maccarone, 9’st Caccavallo.

Note: angoli: 2-3. Ammoniti: D’Ambrosio, Caccavallo, Arrigoni, Ciancio, Mignanelli, Damiani. Recupero: 2 e 5. Angoli: 3-4 Spettori: 2653.