Sarzana, pubblicata la graduatoria provvisoria per i 33 alloggi nel complesso Botta

Tra i 98 nuclei familiari i prescelti che avranno una casa in locazione a canone agevolato

La sindaca di Sarzana, Cristina Ponzanelli

La sindaca di Sarzana, Cristina Ponzanelli

Sarzana (La Spezia), 28 dicembre 2023 - Il Comune di Sarzana ha pubblicato, all'esito delle procedure previste nel bando di concorso per l'assegnazione in locazione per alloggi di edilizia residenziale sociale nel cosiddetto complesso Botta di via Muccini, la graduatoria provvisoria dei nuclei familiari assegnatari. L'atto è consultabile all'albo on line sul sito web dell'ente www.comune.sarzana.sp.it e prevede – appunto- l'assegnazione di 33 abitazioni in locazione per un periodo di venticinque anni. Le istanze complessivamente pervenute entro nei termini previsti dal bando sono state 98 e per tutte è scattata la procedura di verifica di ammissibilità.

Come noto il bando emanato dal Comune richiamava la convenzione tra il Comune di Sarzana ed il soggetto attuatore -cooperative “Primo Maggio” S.C. a R.L. e “2 Dicembre” S.C. a R.L. e Società “Intervento Sarzana” srl riferito al “progetto Botta” che prevede che il soggetto attuatore espleti servizio di locazione a canone sostenibile degli alloggi realizzati a persone fisiche in possesso dei requisiti stabiliti dalla norma e dal Comune nell'ambito territoriale (R - La Spezia-Magra) che comprende i comuni di La Spezia, Sarzana, Santo Stefano di Magra, Vezzano Ligure, Arcola, Lerici, Ameglia, Castelnuovo Magra, Luni, Bolano, Follo, Portovenere.

Alle prescrizioni che prevedevano, tra le altre, la non titolarità, da parte di tutti i componenti il nucleo familiare, dei diritti di piena proprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare stesso e che la situazione economica del nucleo familiare (Isee) non sia inferiore a 14.000 euro e superiore a 28.000 euro, la Giunta sarzanese ha introdotto alcuni criteri specifici per l'individuazione dell'ordine di priorità e la formazione della graduatoria come: la decorrenza temporale della residenza nel Comune di Sarzana, con maggiore punteggio per coloro che risiedono da maggior tempo nel territorio comunale; in relazione alle condizioni familiari, prevedendo Comune di Sarzana Piazza Matteotti, 1 · 19038 Sarzana (SP) · tel. +39 0187 6141 · fax +39 0187 614252 · P.I. 00192320117 www.comunesarzana.gov.it P.E.C.: [email protected] maggior punteggio per le seguenti categorie di persone: anziani, disabili, giovani coppie (entrambi i componenti di età non superiore al quarantesimo anno alla data di pubblicazione del bando), persone sole con eventuali soggetti a carico, genitori separati; in relazione alle condizioni abitative, prevedendo maggior punteggio ai soggetti richiedenti che debbano rilasciare l'alloggio a seguito di ordinanza, sentenza esecutiva od altro provvedimento giudiziario o amministrativo; in relazione ad alcune categorie di lavoratori soggetti a frequenti spostamenti per ragioni di servizio, prevedendo uno specifico punteggio per lavoratori appartenenti alle forze dell'ordine ed alle forze armate. Oggi, finalmente, si avvicina la conclusione di un lungo e complesso iter burocratico ed in tempi relativamente brevi gli alloggi accoglieranno le famiglie indicate dalla graduatoria.

“Trentatré nuclei familiari avranno un appartamento a canone calmierato – dichiara la sindaca Cristina Ponzanelli – . Si conclude quindi positivamente una vicenda che avrebbe potuto avere effetti drammatici per la nostra città, con alloggi non realizzati, polizze fideiussorie scadute e milioni da restituire al Ministero. Invece abbiamo rimodulato il progetto, ottenuto dal Ministero una proroga, modificato la convenzione per permettere al soggetto attuatore di concludere i lavori e, soprattutto, messo a disposizione della città 33 alloggi sociali. È una bella giornata per Sarzana”. “Lavoriamo quotidianamente alle politiche abitative per dare ancora più risposte ai cittadini – dichiara l'assessore ai servizi sociali Sara Viola attraverso il bando per le case popolari che sarà pubblicato entro la primavera del 2024 e con nuove opportunità di edilizia residenziale sociale, con il Pinqua di Marinella e l'intervento dell'ex ospedale San Bartolomeo. Oggi siamo orgogliosi di questa prima risposta ai bisogni di 33 famiglie”. La graduatoria diverrà definitiva in caso di assenza di ricorsi nel termine di 30 giorni dalla pubblicazione.