Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 mag 2022
elena sacchelli
Cronaca
25 mag 2022

Sarzana, disegno futurista per il nuovo Palahockey

Presentata la bozza del piano di rigenerazione urbana delle aree ferroviarie. L’ex mercato tornerà a essere sede di attività commerciali

25 mag 2022
elena sacchelli
Cronaca
Il rendering e l’inserimento urbano della progettazione; sopra l’architetto Stefano Boeri
Il rendering e l’inserimento urbano della progettazione
Il rendering e l’inserimento urbano della progettazione; sopra l’architetto Stefano Boeri
Il rendering e l’inserimento urbano della progettazione

Sarzana, 26 maggio 2022 - Immaginate un nuovo palazzetto dell’hockey nelle aree del retro-stazione con uno spazio pubblico alberato e un filtro verde infrastrutturale, poi pensate a un edificio per funzioni socioculturali a servizio della città dove oggi c’è il degradato parcheggio della stazione. Una nuova passerella collegherà Crociata al semicentro , con un capolinea di trasporto pubblico, una piazza alberata e un nuovo mercato coperto dove oggi ha sede l’hockey.

Ci vorranno almeno ancora sei mesi – considerando il necessario il passaggio in consiglio comunale e il benestare della Regione - prima che il piano di rigenerazione urbana delle aree ex ferroviarie venga adottato dal Comune di Sarzana, e circa due anni prima che la fase di progettazione possa dirsi conclusa e si possa dare il via ai lavori, ma non c’è dubbio che quello illustrato ieri mattina dall’ architetto Stefano Boeri sia un masterplan ambizioso. "Una pianificazione urbanistica di Sarzana - ha commentato il sindaco Cristina Ponzanelli - sarebbe stata impensabile se prima non si fossero risolte diverse problematiche come stiamo cercando di fare". L’attuale assetto disastrato delle aree ferroviarie, la cementificazione e l’ingloriosa vicenda della Sarzana patrimonio e servizi: queste per il sindaco sono le ferite che l’amministrazione sta cercando di ricucire valorizzando il verde, la storia e garantendo spazi adeguati e riqualificati alle eccellenze del territorio (hockey Sarzana) e alle associazioni socioculturali.

Per rendere possibile tutto questo si è reso e si renderà ancora necessario intercettare fondi all’esterno. Ed è proprio grazie ai 30 mila euro ottenuti partecipando al bando Filse di regione Liguria, cifra a cui il Comune ha aggiunto 7500 euro, se si è potuto affidare agli architetti Stefano Boeri e a Massimo Giuliani il compito di redigere il progetto di fattibilità presentato ieri mattina. Si tratta di un’area di quasi 5 ettari che dista appena 200 metri dal centro storico, delimitata a sud dallo scalo ferroviario dismesso e a nord dall’ex mercato comunale. "Restituire uno spazio centrale alla collettività – ha spiegato Boeri – puntando sulla sostenibilità ambientale e energetica. Due nuove piazze urbane, in corrispondenza del nuovo palazzetto e del mercato, verranno riqualificate e abbiamo previsto 8.000 mq di aree verdi in cui saranno piantati 300 alberi, ricavate grazie a un intervento di depavimentazione dell’area, oggi con suolo artificiale e per il 90% impermeabile". Il progetto presentato dall’architetto prevede anche che 13500 metri quadri siano destinati a spazi pubblici, piazze e aree di connessione con pannelli fotovoltaici su un’area di circa 2000 metri quadri.

Un progetto che, come sottolineato dall’amministrazione, sancisce il superamento del piano Botta e sottende alla redazione del nuovo piano urbanistico comunale, sempre affidato all’architetto Boeri . Come già detto, prima di vedere iniziare i lavori per quello che sarà un restyling dell’area che dall’ex mercato arriva al retro-stazione, ci vorrà del tempo. Ma a giocare un ruolo fondamentale sui prossimi sviluppi sarà la capacità – ormai assodata almeno per quanto riguarda l’attuale amministrazione – di saper intercettare fondi esterni.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?