Il pullman finito fuoristrada recuperato dai vigili del fuoco  e gli alunni nelle foto di Giuliano Capece del Parmense.net
Il pullman finito fuoristrada recuperato dai vigili del fuoco e gli alunni nelle foto di Giuliano Capece del Parmense.net

Arcola (La Spezia), 16 maggio 2019 -  Ha seguito fiducioso il navigatore che lo ha tradito: il pullman carico di studenti delle scuole elementari di Arcola si è ritrovato in una stradina di campagna ripida e strettissima. Tanto stretta che in una curva il grosso mezzo si è ritrovato in bilico su un argine e la gita a Salsomaggiore, dopo la visita al castello di Bardi, per la scolaresca si è trasformata in una disavventura, con finale lieto dopo il primo spavento. Un bambino in ospedale per un attacco di nausea, causato forse anche dallo spavento, ma subito dimesso è stata l’unica nota negativa.

L’ospitalità di una famiglia che vive poco distante dal punto dell’incidente ha regalato poi agli alunni un inaspettato momento di gioco in un campo verde nell’attesa che il mezzo venisse rimesso in strada dai vigili del fuoco. L’incidente martedì verso le 13 nel mezzo dell’appennino in località Turni nel comune di Varano Melegari. «Quando sono arrivato sul posto - racconta Giuliano Capece, giornalista del quotidiano online Parmense.net autore anche delle fotografie - pensavo di trovare scene di panico invece c’erano c’erano 54 bambini a giocare in mezzo ai campi». Il navigatore ha indicato all’autista del pullman la strada più veloce, peccato che fosse una ripida e stretta stradina di montagna. Due i pullman in viaggio: il primo è passato indenne, mentre l’altro in una strettoia è finito con la ruota posteriore fuori carreggiata, in bilico sull’argine alto un paio di metri. Il primo aiuto è arrivato da una famiglia che vive vicino ed ha visto il grosso bus cercare di fare manovra davanti a casa. Ad una cinquantina di metri l’altro mezzo finito nel fosso. I bambini erano nel panico, uno aveva battuto la testa contro un finestrino. Gli autisti hanno aiutato i bambini a scendere dal mezzo e poi li hanno accompagnati nella casa vicina mentre le maestre cercavano di tranquillizzarli, tentativo completato dal campetto da calcio che ha trasformato la paura in occasione di gioco.

E’ interevenuta  un’ambulanza della Assistenza Pubblica di Varsi che ha portato il bambino al Maggiore di Parma per accertamenti con una delle maestre. Poi una squadra dei Vigili del Fuoco per recuperare il mezzo con l’aiuto della Polizia Municipale che ha scortato l’altro mezzo nella spola per portare i bambini nella vicina canonica di Serravalle. Sul posto anche il sindaco di Varano che ha accompagnato gli alunni e le insegnanti da casa Turni alla località i Pianelli dove li aspettava un altro autobus. Verso le 15.30 anche gli ultimi bambini sono arrivati nella canonica di Serravalle, concessa dalla parrocchia di Varano per l’emergenza. La scolaresca ha potuto riprendere tranquillamente la gita, recuperando il bimbo subito dimesso, dopo aver ringraziato la famiglia che ha reso molto più lieve l’incidente.